La protesta dei piloti di linea italiani per liberare i Marò

maròPer la liberazione dei due Marò i piloti di aerei di linea italiani stanno mettendo in atto una protesta, garbata e non violenta, in tutto il mondo. A due dal fermo dei fucilieri Salvatore Girone e Massimiliano Latorre in India comandanti e piloti stanno pensando di  boicottare il tradizionale alfabeto Icao, quello usato per le comunicazioni in volo, e sostituire il canonico “India” con “Italy” o “Italia”. Il passaparola è partito a fine febbraio e nei cieli qualcuno ha già cominciato a cambiare linguaggio. Così sarà finché i due militari della Marina non saranno liberi e rimpatriati.