LA CORRITREVISO CAMBIA LOOK

La data, innanzitutto. Quest’anno lsi svolgerà il 1° giugno, sempre di venerdì sera, ma con un anticipo di tre settimane per il caldo e il pubblico. Nuova anche la formula: una partenza unica, senza distinzione di età e sesso, al posto del tradizionale doppio start. Poi, chiusura di serata con una gara d’alto livello, riservata ai campioni.

La Corritreviso si prepara per un 2018 di cambiamenti: nuova data, nuova formula e nuovi percorsi. Dietro l’angolo c’è il 2019, quando la grande classica di Piazza dei Signori festeggerà l’edizione del trentennale: nuovi contenuti accresceranno l’appeal di una gara sempre molto apprezzata dagli appassionati.

Andiamo in cerca del fresco, perché nelle ultime stagioni abbiamo trovato temperature che hanno messo in difficoltà chi correva e, di conseguenza, noi organizzatori – spiega Enrico Caldato, presidente dell’Asd Corritreviso -. Speriamo anche in una migliore cornice di pubblico: a fine mese, qualcuno è già partito per le vacanze o trascorre il weekend fuori città. Il 1° giugno ci sembra una collocazione più adatta per un evento che da qualche anno è tra le 10 chilometri più partecipate del Veneto, ma vuole crescere ancora”.

Corritreviso, quest’anno, proporrà anche una nuova formula: una partenza unica, senza distinzione di età e sesso, al posto del tradizionale doppio start. Poi, chiusura di serata con una gara d’alto livello, riservata ai campioni.

La partenza unica – continua Caldato – verrà incontro alle aspettative di tanti atleti che ci chiedevano di correre insieme ai compagni dallenamento o magari alla fidanzata: due partenze distinte per età e sesso non sempre lo permettevano. Il programma della serata sarà snellito e, in chiusura di manifestazione, vorremmo inserire una gara dedicata agli atleti dalto livello”.

Una notte stellare, in tutti i sensi. “Torneremo allo spirito delle prime edizioni, quando la Corritreviso portava al via atleti come Francesco Panetta, Alessandro Lambruschini e Genny Di Napoli che tutto il mondo ci invidiava. Nel 2017 hanno corso due azzurri di primo piano, come Sara Dossena, che poi ha debuttato in maratona arrivando sesta a New York, ed Eyof Faniel, che ha vinto la Venicemarathon. Vogliamo proseguire su questa strada: la passione di chi corre a livello amatoriale abbinata allo spettacolo dei campioni”.

Nuova formula significa anche nuovo percorso. “Partenza e arrivo in Piazza dei Signori sono confermati. Stiamo però studiando un tracciato che si sviluppi con maggior ampiezza.  Meno giri, ma più lunghi. Valorizzeremo maggiormente una città che, al tramonto, è ancora più affascinante”.

L’apertura di pomeriggio sarà dedicata, come nelle ultime edizioni, alle gare giovanili. Corritreviso, anche quest’anno, fa parte del circuito I Love Running, rassegna che riunisce alcune tra le più popolari gare del Triveneto.  A meno 100 giorni dall’evento, il conto alla rovescia può iniziare.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.