Italia Nord Est

Intervista all’avvocato di Adele Iavazzo


di Donato Liotto

Oggi è il 10 novembre 2014, siamo in compagnia dell’Avvocato Roberto Cao il quale ha ricevuto mandato e incarico da Adele Iavazzo di occuparsi di tutelare i suoi diritti di ammalata e quindi presentare un’ingiunzione nei confronti dell’ASL locale. Avvocato  prima di parlare di Adele e delle iniziative legali da Lei intraprese ci vuole dire di lei da dove proviene  –  “Vengo da Cagliari mi occupo da diversi anni di “casi” legati ad affetti da ’MCS, una patologia che non è riconosciuta a livello nazionale. Adele da me incontrata in mattinata mi è subito parso che,  è in una situazione davvero critica e grave. Voglio ricordare che  questa è una malattia che se non presa in tempo e curata porta alla morte certa. “ –  Dunque lei è di Cagliari e ciò nonostante ha voluto abbracciare la “causa” di Adele Iavazzo?-  Il fatto che io sia della Sardegna poco conta, ciò che conta credere in quello che fai ed io credo ciecamente che Adele Iavazzo vada sostenuta e aiutata. E’ nella mia indole iniziare un percorso e concluderlo, l’aspetto logistico per quanto mi riguarda è irrilevante.” –  Sicuramente oltre ad essere irrilevante è sicuramente importante che lei dica ciò. Avvocato noi la storia di Adele qui ad Aversa la conosciamo bene, ci vuole dire raccontare le iniziative da lei intraprese in ambito legale. Ricordiamo ai lettori che lei è giunto ieri da Cagliari per essere oggi qui ad Aversa alla prima udienza  – “Difatti stamattina c’è stata un’udienza in virtù di un decreto che abbiamo presentato io e la collega Nicoletta Dell’Aria. abbiamo presentato questo ricorso d’urgenza “salvavita” al tribunale di Napoli nord. Il giudice ha fissato l’udienza per oggi,  udienza  nella quale non si è costituita l’ASL. E’ possibile e posso pensare che non si sia costituita per un problema di notifica, nel senso che l’ASD di Caserta competente a pagare le cure all’estero per Adele,  non abbia avuto tempo di preparare la propria difesa. Pertanto il giudice ha ritenuto più corretto rinviare il procedimento.”- Questo spostamento di date cosa comporta Avvocato – “Questo comporta sicuramente un allungamento dei tempi però speriamo in un provvedimento positivo e veloce del giudice. E questo data la situazione grave di salute dell’ammalata sarebbe senz’altro una cosa importante.” – Avvocato per questi “casi”  in passato ci sono stati altri precedenti positivi –  “Si assolutamente si, ci sono tanti precedenti. Cioè posso citare precedenti in Sardegna, nelle Puglie, in Sicilia posso dire che, almeno da questo punto di vista siamo più che ottimisti.”- Quindi questa battaglia che dura da più di  un anno possiamo sperare tutti di poter vedere riconosciuti i diritti di Adele in quanto ammalata grave – “Io me lo auguro, ce la mettiamo tutta sicuramente. Ogni caso è a sé. Ogni caso ha un giudice  diverso dall’altro, però ci sono tutti i presupposti perché venga accolto il ricorso.” – Il giudice durante l’udienza cosa le ha detto – “ Il giudice di stamattina era molto preparato, ed ha avuto modo di leggersi con attenzione le carte, e quindi questo è estremamente positivo. Ovviamente  si è riservato di  sentire che cosa dice l’ASL in proposito è questo è giusto.”- In questi casi, sempre riferendoci al passato ed a situazioni analoghe, ecco, come si è evoluta la situazione, soprattutto il fatto che il giudice, come lei dice, si sia documentato sulla situazione e sul caso di Adele è da ritenersi aspetto rilevante questo, ciò dimostra che il giudice, ha avuto molta sensibilità nell’affrontare questa udienza con lei stamattina.- “Assolutamente si, è molto  positivo che il giudice si sia letto con attenzione le carte facendo delle domande molto pertinenti e molto precise sugli atti della causa. Quindi sono e siamo ottimisti per questo.” –  Quindi possiamo dire che, non solo noi ma, anche l’intera città di Aversa, la Diocesi, il Vescovo, l’Associazione New Dreams che si occupa della situazione di Adele da tanto tempo e soprattutto per Adele Iavazzo possiamo sperare – “Si la speranza c’è, e come già innanzi detto ci sono precedenti assolutamente positivi. Io ci credo molto e assolutamente si va avanti si deve andare avanti!” – Questo ci conforta e ora tutti attenderemo con ansia la data della prossima udienza. Grazie avvocato per la sua grande disponibilità soprattutto nei confronti di Adele.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.