Iniziato il corso di napoletano in una scuola del Vomero

Con l’approvazione da parte del Collegio dei Docenti, la scuola media statale “Viale delle Acacie” (in via Puccini 1 al Vomero – Napoli) – la cui Dirigente è la dott.ssa M. Teresa Stancarone – ha proposto fra le varie attività extracurricolari della propria offerta formativa anche il progetto NAPULITANAMENTE, animato dal prof. Ermete Ferraro.
“Si tratta di una iniziativa da sostenere e da estendere in tutta la città e la provincia che appoggiamo con convinzione. Insegnare la nostra lingua – spiegano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza – dovrebbe essere un dovere per chi insegna sui nostri territori”.
Tale iniziativa ha suscitato interesse fra cultori e studiosi del Napoletano, ma anche in associazioni che da molto tempo si occupano di lingue regionali europee, come il provenzale, il catalano etc. , riaprendo un positivo dibattito sulla loro valorizzazione ed insegnamento nelle scuole.
Questo originale corso di lingua e cultura napoletana ha la finalità di insegnare agli alunni/e iscritti le regole di pronunzia e lettura del Napoletano e le sue principali caratteristiche lessicali e morfo-sintattiche, ma si propone anche di far loro apprezzare la grande tradizione culturale napoletana.
L’attività – dieci incontri pomeridiani di due ore – ha avuto inizio il 26 febbraio scorso: lezioni teoriche si alternano a momenti laboratoriali.
Al termine del corso, sarà rilasciata ai partecipanti una certificazione delle competenze raggiunte, in base al Q.C.E.R. (quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).
Il prof. Ferraro, docente di Lettere presso quella scuola, aveva già svolto con successo un corso triennale di Napoletano presso la S.M.S. “A. Sogliano” , nel quartiere S. Lorenzo/ Vicaria. Ambientalista ed ecopacifista, Ferraro ha scritto un saggio sull’ecologia linguistica e si occupa da un decennio della rivalutazione del Napoletano,collaborando anche con l’ Istituto Linguistico Campano, diretto dal prof. Amedeo Messina.
Ermete Ferraro ha tradotto in napoletano vari testi (fra cui i primi 50 Salmi della Bibbia) ed è autore di una piccola grammatica in napoletano di questa lingua.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.