INCONTRO IN REGIONE PER LAVORATORI A TEMPO DETERMINATO DI VENETO AGRICOLTURA

Le problematiche occupazionali dei lavoratori a tempo determinato di Veneto Agricoltura, che si occupa di interventi per i settori agricolo, forestale e agro-alimentare con particolare riferimento alle attività di ricerca e sperimentazione,

sono state al centro di un in incontro oggi a Palazzo Balbi, richiesto dalla organizzazioni sindacali di categoria, con gli assessori regionali all’agricoltura Giuseppe Pan e al bilancio Gianluca Forcolin, presente il direttore dell’azienda regionale Alberto Negro.

L’assessore Pan ha sottolineato l’importanza che l’azienda – posta in liquidazione e destinata a diventare agenzia a partire dal 2017 – si configuri sempre più come polo per l’innovazione per il settore primario, in grado di farsi carico di progetti di ricerca di alto livello. A fronte della richiesta di avere certezze sull’impiego di questo personale, Pan ha reso noto che la giunta regionale nella seduta odierna ha adottato i provvedimenti relativi al rendiconto generale presentato dal commissario liquidatore di Veneto Agricoltura, consentendo di poter utilizzare l’avanzo di bilancio 2015 per il finanziamento di nuovi progetti e l’assunzione del personale necessario alla loro realizzazione.

Da parte sua il vicepresidente Forcolin ha ribadito l’impegno, già manifestato dalla giunta regionale, di garantire nel bilancio di assestamento le risorse necessarie a Veneto Agricoltura per l’attuazione di questi progetti.

Sarà portata all’attenzione della giunta regionale nella seduta del 7 ottobre prossimo l’approvazione del piano che in questi giorni sarà messo a punto dal direttore dell’azienda Negro al fine poi di consentire l’avvio delle progettualità e il riavvio quindi dei contratti a tempo determinato.

Le organizzazioni sindacali hanno preso atto con soddisfazione delle assicurazioni fornite ed hanno sospeso lo stato di agitazione e le iniziative previste.