IN VENETO È NATA “CONFINDUSTRIA PER LA MONTAGNA”

“un passo deciso, che apre orizzonti di lavoro e di impegno comune, un incoraggiamento e nel contempo una sfida a dar vita a una stagione di rilancio e di valorizzazione di un vasto patrimonio sociale, culturale e produttivo”. Così l’assessore regionale al turismo e allo sviluppo montano, Federico Caner.

“Esprimo un convinto plauso a questo progetto – prosegue Caner –, dettato ancor più dall’atteggiamento responsabile di chi intende trasformare le rivendicazioni in azioni, di chi ha consapevolezza che i valori della specificità montana si difendono e si valorizzano attraverso la capacità di fare sistema, superando propensioni individualistiche e  logiche assistenzialistiche. Inutile negare l’esistenza delle difficoltà del vivere e del fare impresa in montagna, ma non c’è dubbio che questi territori abbiano molto da offrire, mettendo a frutto opportunità preziose quali lo sviluppo della connettività attraverso l’espansione della fibra ottica e della banda ultralarga, ma anche preparando con lungimiranza e serietà, attraverso opere strutturali e infrastrutturali sostenibili, appuntamenti di valenza internazionale come i Mondiali di sci del 2021 e, speriamo, i Giochi olimpici del 2026 a Cortina e nelle Dolomiti”.

“William Blake sosteneva che ‘Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono’ – conclude Caner –: oggi, intanto, si incontrano gli uomini”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.