Italia Nord Ovest

IN KOSOVO LA RAPPRESENTANTE SPECIALE DELLA NATO PER LE DONNE, LA PACE E LA SICUREZZA


Il Comandante della forza multinazionale in Kosovo, Generale di Divisione Francesco Paolo Figliuolo ha incontrato ieri la “Rappresentante speciale della NATO per le donne, la pace e la sicurezza”, Sua Eccellenza Marriet Schuurman.

Durante l’incontro, tenutosi a “Camp Film City” sede del Comando della Missione, sono stati affrontati molti temi relativi alla sicurezza dell’area e all’importanza del rispetto della diversità di genere (gender perspective) nelle attività svolte dagli uomini e donne di KFOR.

Nella missione KFOR la prospettiva di genere rappresenta un’importante linea guida per la condotta delle nostre attività. La prospettiva di genere è infatti perfettamente integrata in tutti i processi decisionali in quanto, oltre ad essere una nostra priorità, si è rilevata un chiaro fattore di successo”, ha affermato il Generale Figliuolo.

Tutte le attività quotidiane svolte dai militari in Kosovo vedono impegnati in ugual modo uomini e donne, come negli assetti Liason Monitoring Teams (LMT), deputati a rapportarsi quotidianamente con le autorità politiche, sociali e religiose locali. La capacità di affrontare ed esaminare ogni situazione dal punto di vista di genere facilita una più esaustiva raccolta delle informazioni e una migliore definizione della situazione in cui si opera, anche in termini di sicurezza, contribuendo  al raggiungimento degli obiettivi della missione.


Rispondi