In Italia l’IoT utilizzata per spillare birra e soft drink

Celli Group, realtà riminese che opera nel settore della spillatura di birra e soft drink, ha progettato le proprie soluzioni in ottica IoT, che significa aggiungere funzioni intelligenti agli impianti e creare nuove esperienze per i consumatori di birra e bevande.

Per una progettazione affidabile e precisa dei propri prodotti e per ottenere una perfetta spillatura delle bevande, Celli Group ha utilizzato il Cad Creo, con cui ha valorizzato la parte estetica dei prodotti grazie al modulo per il disegno a mano libera, con cui sono state create le colonne in ceramica Celli, conosciute in tutto il mondo e diventate uno dei simboli del Made in Italy del settore.

Creo ha permesso anche di gestire l’innovazione di prodotto lavorando in sedi diverse.

Thingworx invece, connesso alle macchine per la spillatura, raccoglie informazioni che vengono elaborate e utilizzate per fornire servizi a diversi attori presenti nella catena del valore.

Ad esempio, il produttore di birra può controllare la qualità del prodotto e monitorarne la quantità erogata per analisi di mercato; il gestore del locale e il produttore di bevande possono offrire ai clienti una nuova customer experience (legata all’uso di app per scoprire ricette, partecipare a concorsi o a survey).

L’azienda ha perfezionato l’arte della spillatura attraverso la creazione di una esperienza completa e consistente, anche da un punto di vista estetico.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.