Il Van di Selle Royal sta per tornare On the Road

Il Van sarà presente a Ferrara, il 14 e 15 giugno, a Milano, il 29, ad Assisi il 12 e 13 luglio, e a Udine il 27. La formula sarà la stessa: un caffè per affrontare la notte, un check up alla bicicletta e quattro chiacchiere.

Come una rockstar, in attesa di conoscere le nuove tappe del tour europeo, che inizierà in autunno, il Van tornerà sulle piazze per incontrare i ciclisti di Ferrara, Milano, Udine e Assisi tra giugno e luglio, in occasione delle Bike Night, uno degli eventi di ciclismo urbano più seguiti in Italia.

Le notti d’estate sono anche fatte per pedalare: le Bike Night sono l’unico evento a due ruote che mescola pubblici diversi, per chi vuole pedalare a qualsiasi ora del giorno, non ha paura del buio e vuole scoprire un modo nuovo di viaggiare.
Il programma è semplice: ci si trova in una piazza storica, si ascolta musica, si beve qualcosa e si parte a mezzanotte, per poi arrivare all’alba dopo un piccolo viaggio in bici, con tre ristori e la colazione all’arrivo.
Il percorso, interamente ciclabile, è di circa 100 km e termina, all’alba, in un’area naturalistica, che può essere un lago, una spiaggia o un bosco.
Il Van sarà presente a Ferrara, il 14 e 15 giugno, a Milano, il 29, ad Assisi il 12 e 13 luglio, e a Udine il 27.

La formula sarà la stessa: un caffè per affrontare la notte, un check up alla bicicletta e quattro chiacchiere.

Sono circa 3000 i ciclisti attesi alle quattro Bike Night cui il Van sarà presente. Sportivi, appassionati, famiglie, professionisti, studenti: la bicicletta unisce tutti con allegria.

Per chi non lo avesse mai visto, il Van, dotato di area meccanica e di macchina per il caffè, è uno “spazio” dove incontrare i ciclisti e offrire loro un check up della bici, un sorriso e un caffè: lo slogan, “Have a coffee while we check your bike”, tanto semplice quanto invitante, è il punto di partenza di un progetto unico ed innovativo, costruito per chi la bici la vive ogni giorno, con passione e leggerezza.

Durante la prima parte del tour, che ha toccato Padova, Milano, Innsbruck, Berlino, Rotterdam, Amsterdam, Düsseldorf, Monaco, Torino e Mantova, sono state centinaia le riparazioni, i caffè e gli incontri con gli appassionati.

L’idea nasce dalla stessa filosofia dell’azienda, quel “Support Cyclists” che parla di meccanica, ma anche di cultura e di condivisione di uno stile di vita.
Supporto meccanico, consigli e un caffè italiano Bristot, tutto gratuito: quanto basta per creare un valore da condividere.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.