Il Ministro Manfredi inaugura l’Anno Accademico del Suor Orsola Benincasa

Il Ministro Manfredi inaugura l'Anno Accademico del Suor Orsola Benincasa

Nella sontuosa cornice della Sala degli Angeli, si è svolta la cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico della Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, alla presenza del Rettore, Lucio d’Alessandro, di un ospite d’eccezione, il Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, e delle più altre autorità accademiche dal Rettore della Sapienza di Roma, all’Universita della Basilicata a quella del Sannio, in prima fila anche il questore Alessandro Giuliano, il prefetto Marco Valentini, insieme con l’assessore regionale all’istruzione, Lucia Fortini.


La cerimonia è iniziata naturalmente col discorso del Rettore e  del ‘laureato eccellente’ l’irpina Maria Luisa D’Onofrio, da quest’anno dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Sassuolo 2° Nord, che con i suoi 31 anni appena compiuti a settembre è risultata essere la preside più giovane d’Italia.
Il Ministro Manfredi nel suo intervento “Per trattenere al Sud i giovani che sono bravi, competenti e che hanno voglia di crescere, dobbiamo dare loro opportunità in questa terra, con una giusta politica di investimenti , la pubblica amministrazione ha bisogno di competenze, sia nel privato con i grandi gruppi industriali che già ci sono nel Mezzogiorno”
Il ministro si è poi soffermato sul fondo per l’edilizia universitaria è stato rifinanziato, dopo oltre dieci anni: 400 milioni subito, e, mi auguro, altri 350 entro la fine dell’anno.
Ai fondi di questa legge possono accedere solo l’università pubbliche per come è costruita, ma è chiaro che le università non statali rappresentano una leva fondamentale per la crescita del Paese.
A conclusione del suo intervento ha anche accennato al nuovo piano per il sud, che il ministro Provenzano ha presentato nel consiglio dei ministri che sarà un’opera di reinfrastrutturazione del Mezzogiorno.
Il Magnifico Rettore nel suo discorso ha voluto ricordare i nuovi corsi di laurea come da vocazione storica dell’Ateneo alla formazione per le nuove professioni, il grande successo del primo corso di laurea italiano specificamente dedicato alla “green economy” che investe sul ruolo delle aziende e sulle strategie di marketing, la volontà di unire i dipartimenti tra economia aziendale e sostenibilità e non ultimo uno specifico indirizzo per preparare magistrati per chi intendesse seguire una strada giuridica una volta laureatisi al Suor Orsola.
Quest’anno la lectio inauguralis è stata affidata al filosofo Gennaro Carillo, professore ordinario di Storia delle dottrine politiche e direttore del sistema bibliotecario dell’Ateneo, e sarà dedicata al tema “Giambattista Vico: riusi moderni dell’antico tra Orazioni inaugurali e Scienza nuova”.
Essendo inoltre un’Università fondata da donne, e anche la prima università ad aver avuto un rettore donna, il tema della parità di genere è stato più volte sottolineato durante la cerimonia, gesto quindi dalla duplice valenza la consegna a una donna, la professoressa Emma Giammatei, dell’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dalle mani del Magnifico rettore.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.