Helena, l’intelligenza artificiale per le risorse umane

A partorire il particolare cacciatore di teste è stato Woo, il marketplace che incrocia domanda e offerta di lavoro delle persone “passive”. 

Helena è guidato dall’intelligenza artificiale che fa attività di scouting di risorse umane e si procura automaticamente i migliori candidati.

Per candidati passivi si intendono quelle persone difficili da coinvolgere e che sembrano inafferrabili. Nonostante possiedano il talento e le qualifiche non si danno da fare per cambiare posto di lavoro. Non gonfiano le loro qualifiche, sono buoni dipendenti e lavorano bene in squadra ma non inviano cv e non rispondono ad annunci. Helena non serve solo come cacciatrice di teste aziendali, ma anche come agente di ricerca di lavoro, risparmiando entrambe le parti l’attività di ricerca.

Woo ha investito più di due anni per costruire Helena, mettendo insieme un dream team formato dai migliori reclutatori e scienziati di dati di aziende leader del settore come Google e Facebook, così come i migliori ingegneri di algoritmi.

Questo team ha addestrato il robot del cacciatore di teste a pensare e prendere decisioni come i selezionatori, consentendo a Helena di ottenere nel tempo un sistema più intelligente grazie al feedback del datore di lavoro e all’apprendimento automatico. Secondo l’ azienda, Helena sovraperforma i reclutatori umani nella qualità della sua produzione e nella velocità delle sue prestazioni. Costantemente calibra e perfeziona il suo processo decisionale in base alle esigenze dinamiche del cliente e al suo feedback.

Quanto più Helena lavora con una società, tanto più intelligente diventa e, a differenza delle sue controparti umane, può essere infinitamente scalabile. Ha anche la capacità di gestire un numero illimitato di candidati. Helena trasforma le tabelle sull’odierno processo di reclutamento ad alta intensità di lavoro e in gran parte non scientifico.

A differenza di un costoso cacciatore di teste Helena utilizza la scienza dei dati per assumere. Questo non solo risparmia ai datori di lavoro e alle persone in cerca di lavoro il fastidio di doversi trovare a vicenda, ma consente una soluzione di assunzione infinitamente più accurata e scalabile.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.