Guardia Sanframondi (Bn): Al via la XXVI edizione di Vinalia

Con il rituale taglio del nastro e consequenziale presentazione della manifestazione 2019, previsto per domenica 4 agosto alle ore 18 nell’Ave Gratia Plena, prenderà il via la XXVI edizione di Vinalia, evento di cultura enogastronomica e di educazione al vino, in programma fino al 10 agosto nel centro storico di Guardia Sanframondi, nel Sannio beneventano, territorio che ha ottenuto da RECEVIN l’autorevole riconoscimento Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019.

Con il rituale taglio del nastro e consequenziale presentazione della manifestazione 2019, previsto per domenica 4 agosto alle ore 18 nell’Ave Gratia Plena, prenderà il via la XXVI edizione di Vinalia, evento di cultura enogastronomica e di educazione al vino, in programma fino al 10 agosto nel centro storico di Guardia Sanframondi, nel Sannio beneventano, territorio che ha ottenuto da RECEVIN l’autorevole riconoscimento Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019.

La rassegna, proposta dal Circolo Viticoltori e organizzata dal Comitato Vinalia, e dai forti connotati dell’eco-festa, può contare sulle collaborazioni istituzionali della Regione Campania, Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, Comune di Guardia Sanframondi, Gal Tammaro-Titerno ed inoltre vanta da sempre il fondamentale supporto de La Guardiense, azienda di punta de settore vitivinicolo, del Sannio Dop Consorzio Tutela Vini, dell’AIS e della Coldiretti. Coinvolge nella progettazione e nella realizzazione degli innumerevoli eventi previsti in calendario l’Istituto tecnico-agrario “Mario Vetrone”, La Casa di Bacco e il mondo delle associazioni impegnate nel sociale come: I Care cooperativa sociale di comunità, la fattoria sociale “Fuori di zucca, la cooperativa Davar, il Consorzio Sale della terra, la Cooperativa Eva-Casa Lorena e La Misericordia.

Tema di questa tornata è “Canto della durata”, dedicato alla particolare cura o arte di far durare le cose, tipica dei contesti resilienti, con l’intento da dar vita a un comandamento generazionale: “ricordati che l’inizio è esaltante ma la durata è da costruire”.

Dell’attesa vetrina allestita negli angoli del suggestivo “cuore” antico guardiese, oltre ai vini di tredici cantine (La Guardiense, Azienda Agricola Pietrefitte, Bicu de Fremundi, Cantina di Solopaca, Cantina Morone, Cantine Sebastianelli, Colle di Siduri, Il Sabba, I colli del Sannio, Masseria Vigne Vecchie, Scompiglio, Torre Venere e Vigne Storte), fanno parte anche primarie aziende di produzioni di salumi, formaggi e prodotti della canapa; cui si aggiungono assaggi di ghiottonerie come i panini gourmet, i rinomati rustici, la cucina Vinalia e le irrinunciabili torte contorte. Un “Percorso del Gusto”, la cui formula nel tempo ha soddisfatto un po’ tutti: sia quanti amano “andar per cantine” e sia quanti vanno alla ricerca di preparati genuini e a km 0.

Da Titina Pigna, che da 10 anni coordina il Comitato Vinalia, arriva un invito a non mancare questa edizione speciale, dedicata alla particolare cura o arte di far durare le cose: “Perché abbiamo sentito quanto mai pressante la necessità di dare confini certi a quanto potrebbe dissolversi. La continuità, dà sempre frutti meravigliosi ma esige: impegno, conoscenza, costanza, perseveranza e sicuramente “restanza”, qualità che, però, non mancano ai vignaioli”.

Nel fitto programma, inoltre, spiccano diverse iniziative allettanti. Nello show cooking (previsto tutte le sere nel piazzale del castello medievale) si alterneranno gli chef: Biagio Federico, Nino Cannavale, Pietro Parisi, Le Viticoltrici chef de La Guardiense, Dino Martino, Daniele Longo, Lucio Villani, Emilio Pompeo, Bernardino Lombardo e Pasquale Basile, con proposte di imperdibili menu abbinati ai vini delle cantine che espongono a Vinalia

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.