cultura

Grande successo di pubblico alla presentazione del libro L’Angelo che vide


Successo di pubblico ieri 14 maggio alla libreria Papiria di Napoli e numerosa partecipazione di poeti e narratori provenienti dal nord e centro Italia alla presentazione del libro “L’Angelo che vide” di Maria Pia De Martino dove sono intervenuti Giuseppe Limone, Poeta e filosofo, Direttore del Dipartimento di Filosofia del Diritto e delle Politiche di Scienze Giuridiche presso La Seconda Università di Napoli, fondatore della Rivista Persona, Direttore di L’era di Antigone e Gennaro Oliviero già docente presso l’Università Federico II di Napoli, Direttore della rivista letteraria Quaderni Proustiani, Segretario Generale dell’Associazione Amici di Marcel Proust di Napoli e curatore del Giardino di Babuk. Il primo dei due relatori si è soffermato sull’aspetto simbolico delle tracce che la poesia della De Martino lascia mentre ripercorre i luoghi dell’anima per diventare essa stessa rivelazione di un dolore universale e successiva salvazione. L’altro illustre ospite invece si è soffermato sull’enorme potenzialità che i versi della silloge producono circa la capacità di trasmettere al lettore immagini cromatiche e astrali a testimonianza delle dolorose impronte di quel sentiero che l’uomo deve necessariamente percorrere. Un concetto ben espresso nei disegni esposti da Benito Ruggiero che hanno fatto da cornice alle letture di alcune poesie lette dalla stessa De Martino. Molto gradita la partecipazione del Maestro Massimo Pacilio che ha omaggiato la poetessa con una sua litografia intrattenendo il pubblico con delle riflessioni sugli aspetti della propria arte in rapporto all’Arte moderna. Significativo il video poetico di Angelo Cocozza che in fascinoso gioco di musica e immagini ha riproposto la poetica di Maria Pia De Martino.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.