Gli artigiani del gusto in vetrina a Caserta

Fino al 2 giugno la Reggia di Caserta farà da sfondo a Gusto Italiano, l’evento dedicato alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche, agli artigiani e ai produttori di qualità, ai prodotti tipici della regione Campania e delle altre regioni italiane e alle materie prime locali.

Fino al 2 giugno la Reggia di Caserta farà da sfondo a Gusto Italiano, l’evento dedicato alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche, agli artigiani e ai produttori di qualità, ai prodotti tipici della regione Campania e delle altre regioni italiane e alle materie prime locali.

In questi tre giorni, dalle ore 10 alle 24, piazza Gramsci – Viale Douhet (vicino della Reggia di Caserta) si trasformerà in un vero e proprio “salotto del gusto” dove si potrà trovare il meglio dell’enogastronomia italiana.

L’iniziativa è organizzata dal Movimento Turismo del Cioccolato e delle Eccellenze Italiane con il patrocinio del Comune di Caserta e in collaborazione con Tanagro Legno Idea.

Il via, dunque, domani (venerdì 31 maggio) alle ore 10 con l’apertura degli stand. Poi, alle 18,30 appuntamento con il primo show cooking a cura dell’Istituto Professionale Alberghiero “Luigi Veronelli” di San Prisco. Gli studenti presenteranno i frullati con latte di bufala casertana e frutta a km 0. Sabato 1 giugno, invece, spazio al laboratorio sull’occhio di bufala casertana con burro e salvia. Infine, domenica 2 giugno, incontro con la dolcezza, la crostata alla frutta a km 0.

La mozzarella di bufala casertana, la nocciola di Giffoni Igp, la liquirizia calabra, i liquori artigianali calabresi, i dolci siciliani. Queste solo alcune delle specialità regionali che si potranno trovare e degustare  Gusto Italiano. Non mancheranno, inoltre, il pistacchio di Bronte, i taralli tipici pugliesi, i salumi e formaggi di Amatrice e di Norcia, il carciofo bianco del Tanagro, il miele artigianale, l’olio delle colline del Tanagro e i prodotti cilentani.L’evento mette in risalto le realtà e le tipicità locali, i prodotti enogastronomici regionali e nazionali, come quelli della Calabria e della Sicilia, le novità del settore alimentare, il tutto accompagnato da momenti di approfondimento e conoscenza sui temi legati alla nutrizione e alle metodologie di lavorazione dei prodotti, alla degustazione.

Nell’ambito della tre giorni ci sarà “un percorso del Gusto” dedicato alle tradizioni e ai sapori d’Italia dove sarà possibile trovare tantissimi prodotti tipici regionali italiani, proposti direttamente dai produttori, gli artigiani del Gusto, che, allo stesso tempo, spiegheranno i metodi di lavorazione e le materie prime utilizzate nel rispetto della tradizione e dei sapori dei territori.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.