GIOVANE CREATIVO MODENESE FIRMA UNA NUOVA COLLEZIONE PER LA TRUDI

GIOVANE CREATIVO MODENESE FIRMA UNA NUOVA COLLEZIONE PER LA TRUDI

L’ultima collezione dei famosi peluche della Trudi porta la firma dell’artista carpigiano Daniel Bund. L’azienda friulana, tra i marchi più rinomati nella produzione di giocattoli e peluche, ha infatti affidato all’estro e alla stravaganza del trentenne Daniele Corrone, alias Daniel Bund, la rivisitazione dei personaggi icona delle tradizionali collezioni.

E così l’orso Ettore si presenta con un ciuffo blu e un occhio socchiuso, lo stesso ha fatto il coniglio Virgilio che ha però scelto il colore arancio, mentre l’imbronciato Marcus si è tinto i capelli di verde. Ciascuno è accompagnato da una fidanzatina in versione rock e con colori sgargianti che rimandano all’animo pop senza rinunciare alla dolcezza dei cuoricini sotto le zampe: “I contatti con la Trudi sono iniziati lo scorso anno, l’azienda voleva modernizzare i prodotti provando a fare qualcosa di meno sdolcinato e con me hanno trovato ciò che cercavano” spiega Bund.

I sei personaggi da pochi giorni sono disponibili nei negozi di giocattoli e sul sito della Trudi. Oltre alla “versione rock” delle icone Ettore, Virgilio e Marcus, la nuova collezione “by Bund” – la cui firma compare nella targhetta dei pelouche – presenta tre nuovi personaggi. Si tratta delle rispettive fidanzate dei protagonisti della Trudi: l’orsetta Olga, la coniglietta Rita e la gattina Pina.

Ma altri nuovi animaletti (6 maschi e 6 femmine) sono in arrivo per la primavera del 2017, personaggi “bundizzati” destinati anche loro a rivoluzionare lo sdolcinato e romantico stile di un marchio che ha scommesso sull’estro di Bund per firmare una svolta epocale nell’immaginario dei peluche Trudi: “Nel disegno che compare sulla scatola della nuova collezione e che ha caratterizzato il lancio della nuova linea, si notano i Trudi classici che quasi intimoriti guardano i nuovi amici che si divertono in maniera scalmanata, in un ambiente urbano contraddistinto da murales e cassonetti della spazzatura – evidenzia Bund – Questo spiega perfettamente il concetto della mia linea di personaggi, rock e stravaganti rispetto alla versione sdolcinata e coccolona”.

La collaborazione con la Trudi è ulteriore conferma del valore artistico di Daniel Bund e del tandem vincente con Alessandro Bonacorsi, il tatuatore di fama mondiale Alle Tattoo, che ha contribuito alla realizzazione della collezione e soprattutto ha incentivato la crescita del giovane artista carpigiano: “Mi ha fatto capire che potevo diventare un’artista vero” sottolinea Bund. Sono anni che i due collaborano a diversi progetti, come ad esempio la realizzazione a fini benefici di libri (da colorare) per i bambini a seguito del terremoto dell’Emilia; Bund ha inoltre disegnato due modelli di scarpe nella collezione che Alle Tattoo ha firmato per la O.X.S. presentate al Pitti Immagine nel gennaio 2015 a Firenze. Altra accoppiata vincente è quella con la designer Agatha Menegaz, per la quale Bund disegna cover per smartphone destinate ai personaggi dello spettacolo.