Italia Meridionale

Gigi D’Alessio e Aldo Masullo sul palco del San Gennaro day


Dopo il grande successo della prima edizione, il 21 settembre torna la kermesse che, insieme alle celebrazioni religiose in onore del Santo Patrono, ha entusiasmato il popolo di san Gennaro. Tutto pronto dunque per il “SAN GENNARO DAY ”   con la direzione artistica di Gianni Simioli che, anche quest’anno sarà “master of ceremonies” accogliendo e premiando grandi nomi della cultura, della musica, dello spettacolo,  imprenditori, associazioni di volontariato e cittadini sconosciuti al mondo del gossip ma meritevoli di grandi consensi.
Dopo aver fatto salire sullo stesso palco Clementino e Liliana de Curtis, Sal da Vinci e Salvatore Misticone, l’istrionico padrone di casa annuncia con orgoglio uno dei grandi ospiti di quest’anno: Aldo Masullo, il filosofo che l’Europa ci invidia. “Per una festa di matrice fortemente popolare cercavo un testimone, un uomo  e un maestro di vita che venisse a parlare alla mia gente– spiega Gianni Simioli – anche quella che solitamente diserta le aule universitarie e i luoghi della cultura. Gli ho chiesto: Professore lei è l’unico che può farlo in un momento in cui intellettuali di professione e borghesia hanno perso occhi, orecchie e soprattutto voce!”

“Un uomo, un testimone e un maestro di vita che verrà a parlarci – continua Gianni Simioli-  per far capire  quanto sia importante la cultura e quanto  possa influenzare positivamente lo Spread e il Pil del paese. Il professore terrà una lezione aperta a tutti i cittadini, come anteprima della Kermesse, una grande occasione da non perdere per restare ammaliati dal fascino delle parole di Aldo Masullo, dalla sua simpatia e dalla sua personalità travolgente.

Altri nomi che riceveranno il “San Gennaro Day”, la statuetta griffata Fratelli Scuotto della bottega d’arte “La Sarabattola” saranno: Franco Ricciardi, che ha vinto il David di Donatello per la miglior canzone per il cinema e che rappresenta il miracolo delle periferie (è nato a Scampia); Giampaolo Morelli, ispettore Coliandro, che con pochi soldi e tanta creatività ha registrato incassi record con il suo film “Song ‘e Napule”; Leopoldo Mastelloni che riceverà il San Gennaro Day alla carriera per i suoi 50 anni di attività artistica; i Sangue Mostro per il miglior disco rap dell’anno; Federico Salvatore;Paolo Caiazzo;The Jackal;Lina Sastri, madrina dell’orchestra sinfonica dei Quartier Spagnoliimpegnata nel progetto sociale di avviare i giovani  del quartiere alla musica. Arriverà anche un nome molto, ma molto popolare  che  sarà una delle grandi sorprese della serata.

La manifestazione, fortemente voluta dai commercianti della zona di via Duomo, è  promossa e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e dall’Assessorato al Lavoro e alle Attività produttive e organizzata dall’associazione culturale Jesce Sole, vuole valorizzare una delle zone di Napoli  che, con le sue strade e i suoi tesori nascosti è un serbatoio di cultura millenaria e che deve ricevere più attenzione da parte dei turisti, delle istituzioni e dai napoletani stessi. Una kermesse che, anno dopo anno, mira a diventare un vero e proprio  attrattore turistico  coinvolgendo anche per chi non è nato all’ombra del Vesuvio.

Anche quest’anno allora  l’appuntamento è il 21 settembre ore 20 sul sagrato del Duomo di Napoli per una grande serata di cultura, devozione popolare, musica, spettacolo e chissà se qualcuno troverà a Zazà.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.