Gestori turistici sorrentini adottano un’opera d’arte

Diciannove operatori del settore extralberghiero e turistico, su iniziativa di Abbac Penisola Sorrentina, diretto da Sergio Fedele, hanno  aderito al progetto "Adotta un'opera" proposto dal Museo Correale di Sorrento.

Diciannove operatori del settore extralberghiero e turistico, su iniziativa di Abbac Penisola Sorrentina, diretto da Sergio Fedele, hanno  aderito al progetto “Adotta un’opera” proposto dal Museo Correale di Sorrento. In questo modo, mediante un contributo economico, un quadro in dotazione del Museo, potrà essere restaurato.  I gestori hanno incontrato questa mattina il presidente del Museo Gaetano Mauro. “E’ per noi una grande soddisfazione per diversi motivi – ha dichiarato il coordinatore Abbac Penisola Sorrentina Sergio Fedele – E’ fondamentale  che gli operatori turistici siano uniti e interagiscono con siti culturali e museali come il Correale che è difatti un attrattore culturale rilevante sul territorio.
Inoltre intendiamo dimostrare, con il nostro contributo, che crediamo nella leva culturale, quale valore fondante dello sviluppo turistico”. Nel corso degli ultimi mesi sono state intraprese diverse iniziative da parte dell’Abbac per valorizzare il comparto ricettivo extralberghiero in Penisola Sorrentina che va reso partecipe di scelte che riguardano il territorio, prevedendo un coinvolgimento diretto degli operatori – dichiarano il presidente Abbac Agostino Ingenito e il coordinatore Penisola Sorrentina Sergio Fedele – Le attività intraprese per supportare l’aggregazione hanno già sortito importanti riscontri come aver ottenuto una sinergia con i Comuni della Penisola, per svolgere attività di informazione e formazione, per arginare l’esercizio abusivo e qualificare l’offerta. Inoltre le sollecitazioni effettuate all’Eav ha consentito, in sinergia con le Amministrazioni Comunali, di ottenere, su proposta dell’Abbac, alcune corse serali e notturne della circumvesuviana, con l’obiettivo di favorire il territorio per l’interscambio di ospiti e lavoratori, e potenziare il Campania Express che da quest’anno avrà fermate negli altri Comuni sinora esclusi.  

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.