Italia Nord Ovest

Etica, web e social media, se ne discute all’Ordine dei Giornalisti di Napoli


Etica, web e social media è questo il tema del convegno organizzato dall’Ordine dei Giornalisti della Campania in collaborazione con ‘Napoli 3.0 – Linguaggi e percorsi di comunicazione’, la manifestazione ideata da Marco Ferra e Angelo Cirasa per ‘studiare’ l’evoluzione dei mezzi di informazione e mettere a confronto gli operatori del settore.

La terza edizione di Napoli 3.0 si terrà venerdì 30 maggio, alle ore 9.30, all’hotel Alabardieri di Napoli.

“L’evento consentirà di analizzare le difficoltà di un periodo storico durante il quale contemporaneamente giornalisti e blogger, giornali di carta e informazione sui social network, raccolgono e diffondono notizie. Una complessità che va analizzata per rendere un corretto servizio e raccontare i fatti, sempre con precisione, nonostante la rapidità con cui si veicolaoggi l’informazione” dichiarano Ferra e Cirasa.

Partendo dall’esperienza dei protagonisti dell’informazione, dai media tradizionali al web, senza dimenticare che non solo i giornalisti di professione ma anche gli altri attori del processo mediatico contribuiscono a dettare le regole e a diventare terminali influenti e indispensabili del sistema mediatico.

“Etica, web e social media è uno degli appuntamenti fondamentali nel Piano di Formazione dei giornalisti 2014-2016 organizzato dall’Ordine della Campania in collaborazione con Università, magistratura e associazioni di giornalisti. Una formazione totalmente gratuita per i giornalisti della Campania che proseguirà in tutta la regione da giugno a dicembre con numerosi corsi e convegni” spiega Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.

Partendo dall’analisi del cambiamento della comunicazione, tra passato e futuro, dell’innovazione introdotta dal web, si approfondiranno le questioni ‘deontologia, etica professionale e social media’.

Dopo il saluto di Ottavio Lucarelli e l’introduzione di Marco Ferra e Angelo Cirasa, interverranno Adriano Albano – caposervizio del TgR Campania, Paolo Barbuto – responsabile del sito ilmattino.itFrancesco Bellofatto – docente universitario e giornalista, Nino Femiani – fondatore del sito corrieredelmezzogiorno.itGiovanni Marino – caposervizio  di Repubblica  e Gianni Occhiello – giornalista ed esperto di immagini.

La partecipazione all’incontro attribuisce 4 crediti formativi ai giornalisti e sono già esaurite le prenotazioni per partecipare.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.