DOGI’S HALF MARATHON, UNO SPETTACOLO LUNGO 21 KM

Un’emozione lunga 21 chilometri.  E’ scattato ieri sera, con la presentazione ufficiale, il conto alla rovescia per l’edizione numero 21 della Dogi’s Half Marathon, in programma domenica 8 aprile con partenza alle 9.15 nei pressi di Villa Loredan a Stra.

A poco meno di due settimane dall’evento, gli iscritti hanno già oltrepassato quota 1.700, e le adesioni continuano ad arrivare (sarà possibile iscriversi sino a poche ore dal via, mentre sino al 31 marzo rimarrà in vigore la quota agevolata di 30 euro). Organizza l’Atletica Riviera del Brenta, società tra le più attive nel panorama dell’atletica veneta, in collaborazione con il Centro Sportivo Nazionale Libertas. Alle presentazione di ieri sera, presso la biblioteca comunale di Stra, sono intervenuti, tra gli altri, gli assessori allo Sport di Stra e Vigonovo, rispettivamente Cristina Borgato e Nicola Moressa, il presidente della Fidal provinciale, Gilberto Sartorato, e il comitato organizzatore della Dogi’s Half Marathon, guidato dal presidente dell’Atletica Riviera del Brenta, Michele Stellon.

EXPO E CORSA SUI TACCHI – La Dogi’s Half Marathon sarà inserita in un fine settimana ricco di eventi che quest’anno avrà come baricentro Stra. Sabato 7 aprile, alle 15, nel parco di Villa Loredan, aprirà l’Expo, che oltre ad essere sede della consegna dei pettorali e del pacco gara, ospiterà gli stand di aziende legate al mondo dello sport e del tempo libero. A Stra, sabato 7 aprile, con inizio alle 17, sempre nei pressi di Villa Loredan, è in programma l’ormai classica Corsa sui tacchi, un momento glamour e divertente dedicato a tutte le donne. L’occasione per incontrarsi e sorridere di sé stesse, ma anche per riflettere e approfondire temi di vita quotidiana. Requisito indispensabile: indossare scarpe con un tacco di almeno 10 centimetri. La partecipazione è aperta a tutte le donne: iscrizione anche sul posto, sino a pochi minuti dal via.

TRA STORIA, ARTE E NATURA – Il percorso della Dogi’s Half Marathon può essere considerato uno più affascinanti d’Italia. Lungo i 21 chilometri di gara gli atleti potranno ammirare ben 19 ville venete, a partire dalla celebre Villa Pisani di Stra, quest’anno posizionata in prossimità di partenza e arrivo. Dopo aver lasciato Stra, il percorso di gara – una sorta di elisse – si svilupperà in senso orario, toccando anche Fiesso d’Artico, Dolo e Mira. La particolarità della Dogi’s Half Marathon risiede nel fatto che il tracciato, ad ogni edizione, ruota partenza e arrivo tra i principali centri della Riviera del Brenta, offrendo agli atleti la sensazione di correre su un percorso sempre nuovo.

RITMO E PALLONCINI: I PACER – Quattordici “angeli custodi” per fare della Dogi’s Half Marathon un’esperienza ancora più divertente e alla portata di tutti. Anche quest’anno, alla mezza maratona dei Dogi, funzionerà un servizio di pacer per gli atleti che parteciperanno alla gara con un obiettivo cronometrico prefissato. Sette le fasce di ritmo: da 1 ora 25’ a 2 ore. Un intervallo di tempo ampio, in modo da coinvolgere atleti di ogni livello e preparazione. Gli “angeli custodi” della Dogi’s Half Marathon sono già stati protagonisti delle quattro tappe di “Meet your Pacer”, gli allenamenti collettivi del sabato mattina che hanno toccato le diverse località della Riviera del Brenta. Ora lìobiettivo è dare ritmo a tutti i partecipanti alla Dogi’s Half Marathon. Ecco i pacer della mezza maratona dei Dogi, suddivisi per ritmo e colore del palloncino:  1h25’ (palloncino rosso): Andrea Cognolato e Marco Temporin. 1h30’ (palloncino blu): Silvy Turcato e Jessica Doria.  1h35’ (palloncino azzurro): Erika Michielan e Marco Brancalion. 1h40’ (palloncino verde): Davide Greco ed Emanuele Zambon. 1h45’ (palloncino giallo): Paolo Miola e Floriano Maragno. 1h50’ (palloncino rosa): Angela Varotto e Francesco Mastrangelo. 2h00’ (palloncino fucsia): Raffaella Stefani e Dario Cognolato.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.