DIFENDERE IL LATTE ITALIANO

Difendere la trasparenza dell’origine del latte deve essere l’obiettivo primario per l’etichettatura dei prodotti lattiero-casearii per la tutela del consumatore e valorizzare il lavoro dei nostri allevatori.

Cosi il Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, Rosario Lopa sulle vicende comunitarie che vedono protagonista il latte italiano. Sarà fondamentale – sottolinea Lopa – estendere l’indicazione dell’origine anche per prodotti come il latte a lunga conservazione, per lo yogurt, per i latticini e i formaggi. Questa iniziativa – spiega l’esponente dell’Agricoltura – va nella direzione di sollecitare tutti i cittadini per un gesto di acquisto consapevole. Cosi’ difenderemo la produzione locale e il concetto di filiera corta, quella di oggi e’ l’ennesima alleanza tra consumatori, agricoltori e allevatori del territorio. Dalla stalla al supermercato – a concluso Lopa – il prezzo del latte fresco aumenta di ben quattro volte e le stalle si salveranno solo con un una etichettatura chiara, che distingua la provenienza.