Teatro

Detenuti in scena con “La Gatta Cenerentola”


LA COMPAGNIA DELLA CASA DI RECLUSIONE DI EBOLI “LE CANNE PENSANTI” PRESENTA LA GATTA CENERENTOLA VENERDI’ 21 NOVEMBRE ORE 21 TEATRO DELLE ARTI DI SALERNO REGIA ELENA PARMENSE DIREZIONE ARTISTICA GAETANO STELLA

Ancora pochi posti disponibili per assistere venerdì 21 novembre, con inizio alle ore 21, al Teatro Delle Arti di Salerno, allo spettacolo teatrale “La Gatta Cenerentola, messo in scena dalla compagnia della Casa di reclusione di Eboli, diretta da Rita Roma e denominata “Le Canne Pensanti” al termine di un percorso teatrale che ha visto i detenuti non solo coinvolti nella recitazione, ma anche nella produzione e nella promozione di se stessi”.
“Questo è un evento – ha detto la dottoressa Rita Romano – che chiude un percorso seguito da un gruppo di nostri ospiti da circa tre anni e che grazie a Gaetano Stella ed Elena Parmense, ha dato loro la possibilità di misurarsi con la recitazione, con la produzione, con la promozione e non solo. Alcuni dei nostri ragazzi si sono cimentati, con successo anche nella scrittura e nella realizzazione di opere nuove. La nostra è una struttura sperimentale che punta ad offrire ai nostri ospiti una prospettiva di inserimento nel mondo del lavoro sfruttando le loro potenzialità. E devo dire che questo percorso teatrale ha tirato fuori le potenzialità di molti di loro”.
“Quello che il pubblico vedrà venerdì sera – ha detto Elena Parmense, che ha curato la regia dello spettacolo, è il copione originale de ‘La Gatta Cenerentola’ con tutti i suoi protagonisti e con tutti i suoi travestimenti. Ci sarà la matrigna, così come ci saranno le sorelle, che come prevede l’opera scritta da Roberto De Simone, sono uomini travestiti da donne. Lavorando in un carcere maschile, devo dire che non è stato difficile tenere fede al testo. In scena inoltre, ci saranno anche delle operatrici dell’ICAT di Eboli e una guardia carceraria che si sono messe a disposizione per aiutare i ragazzi a realizzare questo spettacolo, il cui incasso, lo ricordo sarà devoluto interamente in beneficenza”.
“Questa compagnia, questo gruppo di ragazzi – ha detto Gaetano Stella – ha delle potenzialità grandissime, sono ragazzi che hanno la capacità di coniugare la prosa e la musica. Alcuni di loro hanno delle voci bellissime. Insomma lavorare con loro è stato davvero piacevole e ricco di soddisfazioni”.
Grazie alla magistratura di sorveglianza di Salerno che ha autorizzato l’uscita dei detenuti dal carcere, venerdì sera al Delle Arti saliranno in scena Massimo Balsamo, Fabio Zinna, Fabio Di Guida, Michele Ferrarese, Gennaro Frezza, Renato D’Arienzo, Massimo Petrillo, Francesco Polito, Antonio Di Franco, Sandra Cornetta, Salvatore Arato, Antonello Corrado, Giacomo Marcone e Giovanni Pezzella. I biglietti per assistere allo spettacolo si posso acquistare presso il botteghino del Teatro Delle Arti di Salerno al costo di euro 10. L’intero incasso della serata sarà devoluto in beneficenza.


Rispondi