De Magistris: Pizzaiuoli Young ambasciatori della napoletanità

“Nella vita bisogna sempre crederci, io credo molto in Napoli e credo anche che sia importante nel mondo dell’enogastronomia perseguire la qualità e non la quantità, che ben vengano corsi che vi qualificano e vi porteranno anche all’estero ad essere ambasciatori della napoletanità” – così il sindaco di Napoli Luigi De Magistris durante la cerimonia di consegna degli attestati
del corso gratuito per pizzaiolo del Comune di Napoli “Sforniamo Talenti” in collaborazione con l’Associazione Pizzaiuoli Young. “ Credo molto nelle tradizioni di Napoli – continua il sindaco – e tra queste tradizioni c’è la pizza, questa non è folclore, è lavoro, fatto con dignità, bravura ed esperienza, anche io mi arrabbio quando ci sono campagne denigratorie dei nostri prodotti, ma è pur vero che se ci sono dei furbetti, questi devono essere stanati, perché danneggiano quanti sono onesti”.
“Hanno creduto nelle loro potenzialità ed hanno toccato con le loro mani che nella vita si va avanti anche senza raccomandazioni”. Così esordisce Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili del Comune di Napoli. “Sono soddisfatta – sottolinea Alessandra Clemente – del successo di questo bando, un’ottima opportunità per i giovani in cerca di lavoro, sono tante infatti le richieste da tutto il Mondo di pizzaioli napoletani e grazie al Piano Locale Giovani siamo riusciti come amministrazione a dare questa buona possibilità, credendo in questa iniziativa che sposa appieno le tradizioni di Napoli. I ragazzi sono preparatissimi, sembra che questo sia il loro mestiere da anni ed invece è tutto frutto del corso dell’Associazione Pizzaiuoli Young. Questa è stata una delle iniziative più belle e sentite del Piano Locale Giovani, sono orgogliosa di aver
contribuito a dare una speranza a questi giovani”.
“Il bando prevedeva l’accesso alla scuola per 12 allievi, – ci spiega Nando Cirella responsabile APY, – noi siamo riusciti con non pochi sforzi a farne entrare 20. Entrare nella scuola leader della formazione di pizzaioli professionisti “Academy of pizza” – e seguire le 120 ore di lezione tenute da docenti e maestri pizzaioli è stata una grossa opportunità per questi ragazzi. Il nostro augurio è quello che al più presto possano inserirsi nel mondo del lavoro, in Italia o all’estero, alcuni hanno già trovato
collocazione, altri stanno svolgendo stage in rinomate pizzerie.
Chiunque voglia offrire un’opportunità di lavoro ai ragazzi di Sforniamo Talenti, potrà contattarci sulla nostra pagina Facebook, alla nostra segreteria 3939197782, o via mail a pizzaiuoliyoung@gmail.com”.
“Sono convinto, continua Cirella, che siamo riusciti a formare un bel gruppo, questi ragazzi hanno fatto e continuano a fare ogni giorno fanno passi da gigante, oggi, grazie alla competenza e professionalità dei nostri maestri, sono in grado di sfornare pizze. E’ sicuramente per la nostra associazione e per il nostro progetto un grandissimo successo, proveremo a fare altre edizioni di “Sforniamo Talenti”, anche perché sfornare è la nostra mission”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.