Spettacoli

Danza e Musica al Ravello Festival


Continuano gli eventi e le emozioni nella splendida cornice del Ravello Festival, dove musica, teatro, danza, arti visive, letteratura e tanto altro saranno protagonisti fino al 20 settembre con oltre sessanta appuntamenti capaci, come ogni anno, di richiamare appassionati da tutto il mondo nel cuore della Costiera Amalfitana:

ad aprire la settimana festivaliera, giovedì 3 luglio (ore 21.25) la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala che salirà sul palco del Belvedere di Villa Rufolo per proporre un programma raffinato ed originale, con coreografie di Petit e Balanchine e un omaggio finale alSud con “Napoli” di Bournonville. Con i suoi duecento anni di storia, la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala è la punta di diamante nel panorama della formazione tersicorea italiana. Guidata da Frédéric Olivieri, oggi conta più di duecento allievi che si esibiscono ogni anno negli spettacoli del Teatro milanese e sono spesso invitati a far parte delle più celebri e apprezzate compagnie italiane ed internazionali.

Sabato 5 luglio (ore 19.55) il Ravello Festival apre il ricco capitolo sinfonico con l’Orchestra Sinfonica di Lucerna, diretta dal suo direttore principale James Gaffigan: nella sua unica data italiana, e per la prima volta al Festival, l’ensemble svizzero svelerà il talento della straordinaria violinista Viviane Hagner, già partner privilegiata di Abbado e Barenboim, qui alle prese con il temibile e affascinante Concerto in Re Maggiore di Brahms. Fondata nel 1805, la Sinfonica di Lucerna (città wagneriana per eccellenza, e dunque idealmente vicina a Ravello) è l’orchestra più antica della Svizzera. In programma anche musiche di Weber e Schumann. Gaffigan, la Hagner, la LSO ed il Ravello Festival dedicano a Claudio Abbado l’esecuzione del Concerto di Brahms, dando il via ad un progetto affettuoso che, in questa edizione, coinvolgerà anche Harding, Noseda e Gatti.

Domenica 6 luglio (ore 21.45) la musica made in sud arriva sul palco del Ravello Festival, conAcustico di Pino Daniele, un concerto, sold out da giorni, in cui l’artista, da sempre interprete sublime ed originale dello spirito partenopeo proporrà alcuni dei suoi più grandi successi in chiave intimistica e confidenziale, con una formazione acustica, mostrando al pubblico la propria classe e la passione per lo strumento, fondendo sonorità blues e mediterranee secondo la propria inconfondibile cifra di artista. Sempre domenica ma stavolta all’Hotel Villa Fraulo (ore 18), il primo incontro di parola della stagione: protagonista Alfonso Celotto autore del fortunato Il dottor Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale  edito da Mondadori. All’incontro interverranno
Giandomenico Lepore, già Procuratore Capo della Repubblica a Napoli e Tonino La Palma, ex calciatore.


Rispondi