Dalle collezioni di Palazzo Reale a mondi lontani

giappoCentro di potere a Napoli dal Sei all’Ottocento, la grande residenza vicereale e borbonica conserva nelle sale dell’Appartamento Storico e nelle riserve dei depositi tracce diverse delle relazioni con il mondo che dal Palazzo si diramavano: ritratti diplomatici, doni regali, dipinti, arredi di manifatture straniere, oggetti di importazione, cimeli di conquista.

Un percorso al contrario, a partire dall’opera e di fronte ad essa, consente oggi agli studiosi di aprire squarci di conoscenza sulla storia, sull’arte e la civiltà di luoghi lontani, fuori dall’Europa, che le vie del commercio, delle alleanze internazionali e delle committenze hanno raccordato nel tempo in un unico nodo.

Luoghi un tempo lontani, Cina, Africa, Russia, Turchia, spesso rappresentati nella dimensione dell’esotico, che il ciclo di conferenze programmate con la collaborazione dell’Associazione Amici dei Musei di Napoli e l’Università degli Studi di Napoli “l’Orientale” propone come nuovo itinerario interculturale nelle collezioni del museo.

Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli, ore 11.00
15 marzo: L’AfricaAndrea Manzo, Università degli studi di Napoli “L’Orientale”

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.