Costumi bimbe con reggiseno imbottito, sdegno sui social ma per motivo sbagliato

Ho letto un post su Facebook che mi ha lasciata sconcertata. Non sono mamma e oggi, dopo quello che sento e vedo , mi viene da dire “per fortuna”. Non per i rischi che si corrono, della grossa responsabilità e per le ansie che il mondo moderno fa vivere ai genitori ma… per quello che sono diventati le madri e i padri della mia generazione.

Perchè se certe cose accadono è solo ed esclusivamente per colpa loro. Soprattutto quando si tratta di marketing. Se in giro sono messi in bella mostra articoli come costumi per bimbe con reggiseno imbottito e dal taglio sensuale è solo perchè probabilmente c’è qualcuno, che non è in minoranza purtroppo, che li apprezza e li acquista.

Poi ci si lamenta del dilagare della pedofilia?

A ben leggere il post e i commenti fa rabbrividire scoprire che lo sdegno non è per la totale cancellazione dell’ingenuità e tenerezza infantile con il conseguenziale rischio di incitare malati ad azioni pericolose,  quanto piuttosto per l’offesa al genere femminile. “Ditemi ancora che non abbiamo bisogno di femminismo”, scrive la mamma autrice del post. “Non bastavano i colori rosa e azzurro? Ora andiamo oltre. Non ho visto in vendita costumi da bambino con pacco rinforzato”.

Credetemi se vi dico che questa sarebbe stata davvero l’ultima delle cose a cui avrei pensato. Forse è perchè non sono mamma? Voglio però tornare alla questione di base: Sono di moda i costumi per bimbe con finto seno. Perché?

Forse proprio per distinguere le femmine dai maschi come temono le femministe?

Quando ero bambina, le foto mi ricordano che giravo in spiaggia in topless e mi si distingueva dai maschietti per le treccine. Oggi che anche i maschietti portano le treccine e siamo stati costretti a coprire i seni delle bimbe, per non stimolare cattivi pensieri in alcuni “malati”, è diventato necessario imbottire i reggiseni?

Ma soprattutto, perchè parlare di offesa e di violazione della parità quando è palese, invece, un incitamento alla pedofilia?

Meditate mamme, meditate!

 

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.