Ciak Junior 2019, Italia: Vince “A Quattro Mani” di Reggio Emilia

Oltre 50 elementi, quest’anno la Giuria è formata da autorevoli docenti universitari, blogger, influencer e giornalisti - tra i quali Katiuscia Laneri - che hanno dedicato un po’ del proprio tempo alle nuove generazioni, ascoltando quello che avevano da dire.

In una serata allegra ed emozionante, caratterizzata dall’entusiasmo contagioso delle centinaia di giovani presenti nell’Auditorium Vivaldi, venerdì 24 maggio sono stati consegnati i Premi Ciak Junior ai 3 cortometraggi scritti e interpretati da studenti del nostro paese. Le tre classi provenienti da Città di Castello-PG, Jesolo-VE e Reggio Emilia possono dirsi molto soddisfatte, dal momento che ogni film porta a casa una o più statuette.

A condurre la serata i fratelli Sergio e Francesco Manfio, ideatori del progetto e dell’omonimo programma televisivo, che vedremo in onda CANALE 5 da domenica 2 giugno alle 9,35.

Bullismo e ostracismo dei compagni non hanno fermato Elisa, studentessa dall’indubbio talento musicale, e ora il film “A quattro mani” è pronto a rappresentare l’Italia nella sezione internazionale del concorso Ciak Junior. Il film, scritto e interpretato dagli studenti del laboratorio di cinema della Scuola Secondaria di I grado “Lepido” di Reggio Emilia, è stato premiato come Miglior Film italiano. Il ragazzo che nel film interpreta Gabriel – il talentuoso pianista – vince il premio come Miglior Interprete Maschile ex aequo con il protagonista di “Lo spirito verde”. Arianna, che interpreta la parte della protagonista Elisa, invece, è stata premiata come Miglior Interprete Femminile.

I ragazzi dell’Istituto “Cornaro” di Jesolo, ideatori e protagonisti di “Pink or Blue”, grazie a un film molto incisivo e attuale sul tema della parità di genere portano a casa la statuetta per il Miglior soggetto.

Da Città di Castello, Istituto agrario “Patrizi”, arriva invece il film “Lo spirito verde”, che racconta l’importanza di una coscienza green. Il gruppo di studenti protagonisti ha convinto le giurie conquistando il premio come Miglior gruppo di interpreti. Il ragazzo protagonista, Nicholas, vince come Miglior Interprete Maschile, ex aequo con l’interprete di “A quattro mani”. Ai due studenti che hanno condotto il backstage della trasmissione che contiene il cortometraggio, intervistando i compagni e presentando la propria città, è stato conferito il Premio CANALE 5 per la spigliatezza e simpatia.

“Ampia e che rappresenti tutti i mezzi di comunicazione”, questo è stato il volere dell’organizzazione di Ciak Junior 2019 per comporre la Giuria che ha assegnato i premi ai 3 cortometraggi italiani.

Oltre 50 elementi, quest’anno la Giuria è formata da importanti nomi della carta stampata, autorevoli docenti universitari, giornalisti digitali, blogger e influencer che hanno dedicato un po’ del proprio tempo alle nuove generazioni, ascoltando quello che avevano da dire.

Il loro voto ha contribuito ad assegnare i premi al Miglior film, Miglior soggetto, Miglior gruppo di attori, Miglior interpretazione femminile e Miglior interpretazione maschile, che verranno consegnati venerdì sera all’Auditorium Vivaldi di Jesolo.

I giurati hanno visionati i corti e hanno scritto anche un loro giudizio sulla profondità con cui i ragazzi hanno affrontato temi importanti come l’ecologia, il bullismo e la parità di genere.

I componenti della giuria 2019 sono:

·    Alessandra Leonardi, Infiniti universi fantastici

·    Alessandro de Falco, Media e sipario

·    Alice Minì, freelance

·    Alvise Salice, Tg Plus Cultura

·    Angela Rita Laganà, freelance

·    Anna Bisogno, docente Università Roma Tre

·    Angelica Sensi, blogger atrendyexperience

·    Arianna Galati, freelance

·    Arianna Teseo, Wall Street International Magazine

·    Aurora Tamigio, silenzioinsala.com

·    Beatrice Ceci, Media e sipario

·    Carlo Felice Dalla Pasqua, il Gazzettino

·    Carlo Meneghetti, docente IUSVE

·    Chiara Rametta, blogger Livining among the books

·    Claudia Falcone, nerdando.com

·    Davide Maggio, Davidemaggio.it

·    Deborah Paradiso, scheggiatralepagine.net

·    Donatella Polito, Today.it

·    Elena Romanato, freelance

·    Eleonora Ciampa, Corso Italia news

·    Elisa Ghidini, Ultima Voce

·    Eric Riattore, Afnews

·    Erika Cammarata, blogger A scheggia d’Arte

·    Fabiana Sara, blogger Milioni di particelle

·    Fabiana Traversi, blogger liberamente

·    Fabio Giuffrida, freelance

·    Floriana Luini, Idealista news

·    Francesca di Cesare, blogger

·    Giorgia Iovine, Tvblog

·    Grazia Garlando, freelance

·    Ilaria Nocito, freelance

·    Irene Spagnuolo, blogger Raccontati

 

·    Katiuscia Laneri, kappaelle.net

·    Luca Frascangeli, Huffighton Post

·    Luca Roncadin, blogger soulfoodcpr.it

·    Luca Talotta, timemagazine.it

·    Luciano Lattanzi, Media e sipario

·    Luigi Aversa, Cinecorriere

·    Marco Goi, pensiericannibali

·    Maria Francesca Rotondaro, freelance

·    Maria Novello Imeneo, Gazzetta del sud

·    Maria Patrizia Sanzo, caratteremediterraneo.it

·    Maria Teresa Ruggiero, universalmovies.it

·    Maria Volpintesta, i laboratori di giornalismo

·    Martina Di Pieri, psicologa

·    Mirella Orsi, il Bo Live

·    Odilla Danieli, La nuova tribuna letteraria

·    Ornella Petrucci, il Velino

·    Rita Paola Maietta, blogger

·    Roberta Calò, wowomagazione.net

·    Romina Lombardi, lordinario.it

·    Rosanna Dell’Osso, blogger

·    Sara Adorno, press office

·    Silvia Terricciato, blogger mammanaturale.it

·    Simona Pacini, Rivista Offline

·    Simone Cosimi, giornalista freelance esperto di tecnologia

·    Simonetta Clucher, blogger sullestradedelmondo.it

·    Valeria Abate, Corriere di Novara

·    Silvia Lonardo, cosedamamme.it

·    Sara Milan, freelance Nuvolosità variabile

·    Sara Di Carlo, sulpalco.it

·    Pamela Reale, iloveisititaly.com

 

 

 

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.