Eventi

CENA SOTTO LE STELLE PER I MAGISTRATI


Il fascino della legge. I più illustri esponenti nazionali di Magistratura Indipendente (Mi) convenuti a Napoli per il loro convegno nazionale “Giustizia a risorse limitate: esercizio indipendente e responsabile della giurisdizione?”

– organizzato dal Capo Ufficio Stampa e Direttore Ufficio Relazioni CSM con i mezzi di informazione Silvia Grassi, in coordinamento con l’ufficio stampa Ermes Antonucci e Cristiana Giordano, nella sala consiliare del complesso Santa Maria La Nova – si sono concessi una serata mondana nelle accoglienti terrazze del Circolo Canottieri, fiore all’occhiello del capoluogo campano: ricevuti dal “padrone di casa” l’imprenditore Achille Ventura, campione di motonautica e presidente del prestigioso sodalizio e dalla dinamica p.r. Mila Gambardella, gli invitati hanno iniziato ad affluire al crepuscolo, ritagliandosi così lo spazio per assistere a un favoloso tramonto sul mare.

Fra i primi ad arrivare, il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri, Giovanna Napoletano presidente di Mi, Giuseppe De Carolis Di Prossedi presidente Corte d’Appello di Napoli con la moglie Maria Grazia Tidone, Luigi Riello procuratore generale Corte d’Appello di Napoli, Antonello Racanelli segretario generale di Mi, Lorenzo Pontecorvo, Luca Forteleoni e Claudio Galoppi Consiglieri del Csm, Margherita Cassano presidente Corte d’Appello di Firenze, Nunzio Fragliasso procuratore aggiunto di Napoli, Franco Roberti già Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, Loredana Miccichè (consigliere Corte di Cassazione), il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini Giovanni Conzo e Giuseppe Lucantonio del Comitato Organizzatore Celestina Tinelli (Consiglio nazionale forense), Alfonso D’Avino procuratore aggiunto della Procura della Repubblica di Napoli e  coordinatore dei viceprocuratori onorati di Napoli, nonchè i candidati di MI alle prossime elezioni del CSM, Antonio Lepre pubblico ministero a Paola, Paola Braggion giudice del Tribunale di Milano, Corrado Cartoni giudice del Tribunale di Roma e Paolo Criscuoli giudice del Tribunale di Palermo. Dopo un ricco aperitivo del catering residente SIRE, i partecipanti hanno ricevuto in dono un volumetto con la storia della nota cioccolateria napoletana Gay Odin insieme a un “must” della casa, il famoso Vesuvio fondente; è iniziata poi la cena con primi caldi, secondi di carne e pesce e contorni mediterranei, fra cui una superlativa parmigiana di melanzane che gli ospiti hanno apprezzato moltissimo. Prima del dessert, intervento a sorpresa del comico Ciro Giustiniani, pilastro di “Made in Sud” che ha esilarato la platea con le sue battute fulminanti, con la simpatica verve partenopea che lo contraddistingue e che lo ha portato a coinvolgere i magistrati più spiritosi in un divertente “botta e risposta”: applausi a non finire e brindisi augurali con assaggio di babà e sfogliatelle hanno siglato il termine della fantastica serata sotto le stelle napoletane.

Tra i partecipanti al convegno, anche Giovanni Russo procuratore nazionale aggiunto Antimafia e Antiterrorismo, Giovanni Sabatini direttore generale Associazione Bancaria Italiana, Tommaso De Simone presidente Camera di Commercio Caserta, Maria Bianca Farina presidente Associazione nazionale tra le imprese di assicurazione, Antonio Matonti direttore Affari legislativi Confindustria, Sandro De Nardi professore di Diritto Pubblico all’Università di Padova, Antonio D’Amato procuratore aggiunto di Santa Maria Capua Vetere, Giovanni Mammone primo presidente Corte di Cassazione, Vincenzo Maiello professore ordinario di Diritto penale all’Università Federico II, Sara Gatto giudice di pace di Vibo Valentia, presidente sezione M.O. di Mi, Nicola Mazzamuto presidente Tribunale di Sorveglianza di Messina, Raffaele De Luca Tamajo professore di Diritto del Lavoro all’Università Federico II, Tommaso De Simone presidente Camera di Commercio Caserta, Maria Bianca Farina presidente Associazione nazionale tra le imprese di assicurazione, Antonio Matonti direttore Affari legislativi Confindustria,

Raimondo Orrù presidente Federazione dei M.O.T., Sandro De Nardi professore di Diritto Pubblico all’Università di Padova, Vincenzo Maiello professore ordinario di Diritto penale all’Università Federico II, Claudio Botti avvocato del Foro di Napoli, Sara Gatto giudice di pace di Vibo Valentia, presidente sezione M.O. di Mi, il criminologo Alessandro Meluzzi, Mauro Palma garante nazionale dei detenuti e Nicola Mazzamuto presidente Tribunale di Sorveglianza di Messina.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.