Arte

Capolavori in dettaglio a San Domenico Maggiore



Domani a San Domenico maggiore continua il ciclo d’incontri “Leonardo, Raffaello, Caravaggio – 20 storici dell’arte illustano 117 capolavori” 

Si è aperto con grande successo il ciclo d’incontri “Leonardo, Raffaello, Caravaggio: capolavori in dettaglio” – 20 storici dell’arte illustrano 117 capolavori” presentato nel Complesso di San Domenico Maggiore alla presenza di Nino Daniele, Assessore alla cultura e al turismo del Comune di Napoli, Fabrizio Vona, Soprintendente Speciale per il Polo museale della città di Napoli, Renato Parascandolo, giornalista Rai Radiotelevisione Italiana e curatore mostra, Raffaele Iovine, Presidente Associazione Culturale Polo Pietrasanta.

Soddisfazione ed entusiasmo per questa iniziativa e per l’intera collaborazione messa in piedi tra Assessorato, Soprintendenza e Associazione Pietrasanta, emerge dalla parole di Daniele e Vona.

“L’idea di collaborare con l’Associazione Pietrasanta Polo Culturale e con il Comune per dare un senso ulteriore a questa esposizione dei capolavori virtuali insieme anche con il percorso tematico su Leonardo di Capodimonte, ci è sembrata una collaborazione minima ma necessaria” ha dichiarato il Soprintendente Vona.

Sulla stessa linea l’Assessore Daniele: “Vorrei porre l’accento sulla collaborazione tra l’Associazione Pietrasanta Polo Culturale ed il Comune qui a san Domenico Maggiore. Pensate che solo a Ferragosto è stato polverizzato ogni record precedente con 5mila visitatori tra cui migliaia di giovani. Questo riempie il cuore di gioia e di speranza. Una associazione che investe in promozione culturale di qualità che sta dimostrando di essere molto attaccata alla città. Arte e cultura tutto l’anno nel complesso monumentale di San Domenico. Questa la strada da percorrere”.

Merito di questo grande successo è anche della Rai che come sottolinea Renato Parascandolo “qui a San Domenico Maggiore ha svolto appieno il proprio ruolo di servizio pubblico, cercando di avvicinare l’arte italiana anche a chi non ha una spiccata sensibilità artistica, soprattutto i giovani.”.

Le lezioni, che vedono come protagonisti giovani brillanti laureati e dottori di ricerca in Storia dell’Arte di varie università italiane, proseguiranno fino al 10 ottobre

Prossimo appuntamento sarà giovedì 4 settembre ore 18 con “Leonardo e Bernardino Luini”, a cura di Giulio Dalvit, milanese, laurea in Lettere ed un Master in History of Art al Courtauld Institute di Londra.

L’intervento affronterà il rapporto Luini/Leonardo nel dibattito critico del Novecento, secolo in cui, nonostante la sfortuna di Bernardino, molti sono stati gli apporti per meglio focalizzarne identità, formazione, percorso. La questione dello scambio tra i due maestri è però ancora aperta e problematica, a causa degli scarsi dati a disposizione.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.