BUCCINO, AL VIA IL CARTELLONE ESTIVO

A Buccino la cultura si fa anche con i numeri. Con la manifestazione Historiae Volceianae giunta alla 37esima edizione, il Volcei Wine jazz alla quinta, le quindicimila presenze del 2014. All’Ept di Salerno sono state presentate alla stampa le manifestazioni e i programmi a breve e medio termine che si svolgeranno nella cittadina salernitana, con gli interventi di Mario De Iulis, presidente provinciale Unpli, una rappresentanza dell’Ept, Filomena Noschese, indossatrice quest’anno in veste di presentatrice al Volcei Wine Jazz. Piace molto la formula cibo e cultura, ribadita anche quest’anno nei due eventi clou. Il Wine Jazz che vedrà protagonisti Mario Nappi e  il suo trio con Marco Zurzolo il 12 agosto e il 13 Joy Garrison accompagnata dalla chitarra di Giuseppe La Sala. Gli appuntamenti sono al Chiostro degli Eremitani. Il Volcei Wine Jazz si arricchisce quest’anno della collaborazione con la Bcc Giovani d’Aquara, presieduta da Giuseppe Tuozzo che affianca la Pro Loco di Buccino nel convegno “La buona alimentazione come fonte di economia” in programma il 13 alle ore 19.00. La serata vedrà avvicendarsi il sindaco Nicola Parisi, la Responsabile Politiche Agricole del Pd Sabrina Capozzolo, la Senatrice Angelica Saggese della Commissione Agricoltura del Senato, Antonino Marino Direttore della Bcc Aquara, il produttore di Pasta Gragnano Antonino Moccia, Amelia Falco, finalista alla quarta edizione Master Chef Italia. A moderare Roberto Esse, giornalista esperto di Enogastronomia. Maria Pia Gallucci, stilista e Sutor Volceiano, quest’anno in formazione con il progetto “Mani in arte”, allestiranno una mostra e una sfilata sul tema Hipster, rivisitando abiti anni 70 e 80. “L’obiettivo è quello – ha spiegato il sindaco Nicola Parisi – di portare la sera in collina le persone che di giorno si trovano a mare nelle tante mete turistiche come Paestum. Siamo più conosciuti dai tedeschi che dai campani”. Il comune di Buccino sta realizzando, e l’impegno dell’amministrazione è quello di consegnare entro il 31 ottobre un progetto straordinario di valorizzazione del museo e del centro storico, progetto che utilizzerà rilevanti somme finanziate dall’Unione Europea. “Molte realtà – ha spiegato Marcello Nardiello, presidente della Proloco di Buccino – antica Volcei – si sono accorte e credono nei nostri progetti come fonte di sviluppo del territorio, come la Bcc Giovani d’Aquara. Dal canto nostro stiamo allargando le nostre collaborazioni come per Paestum”. Fitto anche il programma delle Historiae Volceianae, che quest’anno include la ormai tradizionale Sagra della Pasta, concerti, la collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Buccino, due percorsi didattici: uno sulla vita militare e quotidiana dei romani, un altro sulla manifattura dei gioielli. Cultura e cibo? Ancora una volta anche all’interno delle Historiae Volceianae uno dei protagonisti è il vino. Fare due chiacchiere amene, sorrisi e qualche poesia, qualche sorseggiando in compagnia di un buon bicchiere e degli amici, è quello che succedeva in quei luoghi che furono i precursori dei bar: le Tabernae. Ed è quanto si ripeterà dal 16 al 18 agosto ogni sera con la rievocazione “Per Bacco quanto vino s’e versato”. Completano il programma le rappresentazioni de Gruppo Danze Antiche, e naturalmente gli stand enogastronomici e i concerti di Skizzekea Band, Blind Owl – Hard Animal Blues, Medina Band. Il tutto è stato reso possibile dalla collaborazione con Moroeventi, Artigiani della Materia, i rievocatori della VIII Legio.