Aurelio De Laurentiis compie 70 anni

Il presidente del Napoli Calcio Aurelio De Laurentiis

Il presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis, proprietario della Società Sportiva dal 2004 già produttore cinematografico romano, compie 70 anni esattamente il giorno prima della chiusura del campionato di Serie A.

Il presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis, proprietario della Società Sportiva dal 2004 già produttore cinematografico romano, compie 70 anni esattamente il giorno prima della chiusura del campionato di Serie A.

Originario di una famiglia di Torre Annunziata, il presidente ora festeggia il suo compleanno all’alba di una nuova era: quella che porta il nome di Lorenzo Insigne come capitano della squadra e Kalidou Koulibaly come miglior difensore del campionato appena concluso. E proprio il capitano azzurro si è reso protagonista dei suoi più speciali auguri: ‹‹Caro presidente, da napoletano e da capitano le rivolgo, anche a nome di tutta la squadra, l’augurio più affettuoso e sincero di buon compleanno. Il nostro auspicio è che il progetto Napoli possa regalare ai nostri tifosi altre splendide stagioni all’insegna non solo di traguardi sportivi ma anche dei valori umani e morali attraverso i quali ha saputo guidare la società in questi anni. Auguri azzurrissimi di gioie e serenità››.

Il capitano azzurro non è stato, comunque, l’unico a felicitare il presidente De Laurentiis: tra i tanti, infatti, spicca sicuramente il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che ha augurato ‹‹una nuova stagione di successi ed una grande squadra insieme a Carlo Ancelotti››. Il suo post ha immediatamente raccolto condivisioni e commenti, per via del legame creatosi tra i due: per via del pessimo rapporto con il sindaco di Napoli, Luigi De Magistis, infatti, la vicinanza dell’uomo politico a capo della regione sarebbe figlia del temperamento solido di entrambe le figure nel volersi confrontare con gli obiettivi da raggiungere nel lungo termine. Una sorta di alleanze che, insomma, al momento lascia soddisfatti entrambi. Auguri, infine, arrivati anche da parte della società stessa che, tramite il proprio profilo Twitter, ha ringraziato il proprio presidente per i traguardi raggiunti: ‹‹Auguri Presidente! Il compleanno di Aurelio De Laurentiis››, il messaggio condiviso.

Lo stesso presidente non si è neanche lasciato scappare una intervista esclusiva al Corriere dello Sport in cui rastrella gli obiettivi per il prossimo mercato e stagione: ‹‹Quagliarella? Credo che meriterebbe questa occasione, non sarebbe un discorso economico o d’età, ma romantico per chiudere la propria carriera a Napoli, dove avrebbe voluto vivere serenamente e gioiosamente›› ha ammesso il cinematografo, assaporando la possibilità di un ritorno che non sembra più così tanto campato in aria. ‹‹Lo scudetto perso mi fa ancora male?›› ha continuato, ‹‹Ma no, so che quel titolo è nostro. Ci eravamo arrivati giocando un calcio meraviglioso, ma nel calcio esistono anche fattori esterni che sono condizionanti››. Chioccia infine sul mercato in arrivo: ‹‹Siamo consapevoli di dover intervenire in difesa, sulle fasce, a centrocampo non sarà facile e in attacco abbiamo l’ira di Dio›› ha ribadito, ammettendo anche che ‹‹il Napoli non è in vendita. Giorni fa mi si è avvicinato un signore con fare circospetto, voleva propormi un acquirente pronto ad offrirmi 900 milioni ma gli ho ribadito che il Napoli non è in vendita››.

Per i tifosi del Napoli non sarà stato il presidente più amato della storia, non avrà ancora vinto uno scudetto, o chissà non avrà ancora fatto spese folli per arrivare a puntare al tetto d’Europa, ma una cosa è certa: se Totò, Pulcinella, Pino Daniele e Caruso hanno fatto la loro parte in questo immenso spettacolo di luci colorate, il presidente non è rimasto a guardare. Anzi, le luci, quelle del suo calcio, le trasforma ogni domenica in un azzurro sempre più vincente. Auguri Presidente.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.