Teatro

“Ardente Passione” in scena al Teatro Il Primo


La recensione di Barbara Esposito Bonaccorsi

“La poesia non è di chi la scrive, e di chi gli serve”

Ed è proprio la poesia il filo che unisce le storie dei protagonisti: due persone all’apparenza diverse, si riscoprono a parlare un linguaggio comune e ad apprendere le sfumature dei sentimenti attingendo l’uno dal sapere dell’altro. E’ quello che accade al giovane postino di Isla Negra che riceve l’incarico di consegnare la posta all’unico abitante dell’isola che intrattiene corrispondenze: il poeta Pablo Neruda, futuro premio Nobel.

La storia è nota grazie all’ultimo film interpretato dal compianto Massimo Troisi, “Il Postino”; in realtà questo in origine era un testo teatrale di Antonio Skarméta, nel quale l’autore consegnò ai suoi lettori, un’immagine di Neruda più intima e umana, un uomo dai modi delicati e gentili, dall’umorismo raffinato e dalla mai banale ironia.

E sono proprio queste le caratteristiche del Neruda interpretato da Peppe Carosella, personaggio indimenticabile della letteratura,persona capace di grandi slanci nei confronti di quanti l’hanno conosciuto, cosi come capita al postino che tutti i giorni gli consegna la posta: la nascita di una forte amicizia fra i due, permetterà al ragazzo di superare gli ostacoli frapposti fra lui e la sua amata, riuscendo a sposarla e a metter su famiglia insieme.

La messa in scena ha trattato in modo abile e chiaro anche il contesto politico e sociale del Cile del 1973: la salita al potere di Allende, la dittatura che seguì, la vita politica di Pablo Neruda e il suo esilio. Momenti storici importanti scanditi da videoproiezioni , colonne sonore e cambi di luce, permettono di seguire la vicenda ripercorrendo fedelmente gli accadimenti storici più importanti.

Bravi e convincenti tutti gli attori di “Ardente Passione” in scena al Teatro Il Primo dal 12 al 14 Dicembre: Aurelio De Matteis, Peppe Carosella, Fortuna Liguori, Silvana Vajo, Pino Pino, Loredanda De Martino. Una Regia sapiente e delicata firmata a quattro mani da Costantino Punzo e Peppe Carosella.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.