Italia Meridionale

Apre la Mostra fotografica PERMANENZE


Sabato 11 ottobre alle ore 17, presso il Centro dei Servizi Sociali e Culturali S. Agostino – Museo d’Arte Contemporanea, in via Mazzini 16 a Caserta, si terrà l’inaugurazione della Mostra fotografica ‘Permanenze. Immagini di una Campania multietnica’ curata e realizzata da YALLA e con fotografie del fotografo partenopeo Eduardo Castaldo.

Il percorso fotografico propone uno sguardo al fenomeno dell’immigrazione in Campania quale realtà in continuo mutamento, dinamica, in trasformazione, che nonostante precarietà e incognite, vive appieno lo spazio, innescando cambiamenti che lasciano tracce, che formulano nuovi e inaspettati tratti identitari. Nell’evidenziare la ricchezza del fenomeno nella sua composizione di nazionalità, generazioni, luoghi e situazioni diverse, il percorso si apre alle suggestioni individuali, stimolando la libera interpretazione dello spettatore, invitato ad affidarsi alla bellezza e soprattutto alla forza espressiva delle immagini di Eduardo Castaldo, uno dei più conosciuti fotografi indipendenti italiani, i cui servizi sono stati pubblicati dai maggiori magazines internazionali quali il Time, LeMonde, Internazionale, Newsweek, L’Espresso.

La mostra propone inoltre due focus guidati: in uno s’indagano quelle Alleanze tra cittadini campani e stranieri che nella forma di amicizie, amori, rapporti di lavoro e condivisione di vissuti, generano coesione sociale; nell’altro si osservano da vicino i Gesti di scambio e interazione che connotano alcuni lavori “tipicamente immigrati”.

L’iniziativa è curata e realizzata nell’ambito del Servizio Regionale di Mediazione Culturale YALLA, progetto triennale finanziato dalla Regione Campania – POR Campania FSE 2007/2013 e gestito da Cidis Onlus in partenariato con Gesco, attraverso la Cooperativa sociale Dedalus.

 

La mostra, ad ingresso gratuito, sarà in esposizione dall’11 al 24 ottobre, aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, e il martedì e giovedì, dalle 15 alle 17.


Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.