ALPINI: SCOMPARSO DAL POZZO, ESEMPIO DI RISPETTO PER LA DIVISA”

L’assessore regionale all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro del Veneto, commenta la scomparsa di Cristiano Dal Pozzo, l’alpino più anziano d’Italia, reduce di Abissinia, appartenente alla sezione Monte Ortigara di Asiago, che nacque a Rotzo (Vicenza) il 1º dicembre 1913.“Da anni era capace di far fermare il fiume di alpini delle adunate nazionali quando con la sua divisa della guerra d’Africa si alzava in piedi di fronte al labaro nazionale – afferma la rappresentante della Giunta veneta – La prima volta che lo vidi, mi stupì per fierezza e, nonostante il passare degli anni e una fragilità sempre più evidente, non ha mai rinunciato ad onorare la sua divisa e quelle tante medaglie d’oro fissare nel vessillo nazionale degli alpini”.

“Alle adunate – prosegue l’assessore regionale – la sua presenza era attesa e diventava un monito ai tanti, spesso neofiti osservatori dell’alpinità, e con la sua tempra di uomo di montagna, schivo ma generoso, da oggi mancherà a noi tutti che lo abbiamo conosciuto e amato”.

L’assessore veneto, infine, fa sapere che mercoledì 30 marzo parteciperà alla cerimonia funebre dell’alpino Cristiano Dal Pozzo.