All’Home Festival 2018 la musica tradotta in Lis

Con l’esilarante performance di Caparezza, ha chiuso i battenti a Treviso la nona edizione dell’Home Festival. L’evento, che ha registrato anche quest’anno gli 80 mila partecipanti nonostante i nubifragi, ha già annunciato un Decennale di tutto rispetto.

Il prossimo anno, infatti, non sarà più l’ultimo festival estivo, ma il primo ad aprire l’estate nel week end dal 7 al 9 giugno in zona ex Dogana a Treviso, cui seguirà una seconda data al Parco San Giuliano di Mestre dal 12 al 14 luglio.

Ma la vera grande novità di quest’anno è stata la fruibilità alla musica concessa anche ai non udenti, grazie all’idea e all’impegno di due amiche romane,  volontarie della Dilis Onlus, che hanno affiancato gli artisti sul palco, traducendo alcuni loro brani nel linguaggio dei segni.

Clicca qui per le foto

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.