Quando la “Soap Opera” approda al cinema…

[vc_row][vc_column][vc_video link=”http://youtu.be/HxNXlVEDxCM”][vc_column_text]

 

Approda in tutte le sale cinematografiche d’Italia, dopo aver aperto il Festival del cinema di Roma, “Soap Opera” l’amorevole commedia firmata Alessandro Genovesi.  “Diversa dalle altre”, come l’ha definita Marco Müller, la comicità del film è semplice, sottile mai volgare “Ho accostato una recitazione estremamente realistica – spiega il regista che interpreta anche una breve parte –  a un mondo volutamente artificiale, come in una soap”. In un palazzo sospeso in un luogo imprecisato e fuori dal tempo, spudoratamente teatrale e finto (è stato girato tutto in un teatro di posa di Cinecittà), Soap Opera mette in scena storie di vita autentiche, spesso con brevi guizzi che portano agli anni ’30 americani.

La trama

In un condominio, Francesco (Fabio De Luigi, in foto) è  ancora innamorato della ex Anna (Cristina Capotondi) incinta, mentre Paolo (Ricky Memphis), che aspetta un figlio dalla moglie viene assalito da dubbi in merito alla propria sessualità. Intanto la bellissima parigina, Francesca (Elisa Sednaoui) rientra in Italia e scopre che il suo fidanzato si è appena suicidato. Alice (Chiara Francini) star di una nota soap opera televisiva scopre di essere ossessionata dagli uomini in divisa. Gianni e Mario (Ale e Franz), fratelli, sono legati da un incidente che costringe uno dei due su una sedia a rotelle e l’altro ad accudirlo. Tutti vivranno una notte alla vigilia di Capodanno piena di colpi di scena, alla fine della quale la vita di ciascuno si ritroverà irrimediabilmente cambiata.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][/vc_column][/vc_row]

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.