AL VIA SINERGIA ISTITUZIONALE TRA FAND E REGIONE CAMPANIA

Tutelare e sostenere l’inserimento lavorativo e sociale di tutte le categorie di disabilità della Campania È stato l’intento trainante della conferenza promossa, con l’intento di rafforzare un proficuo dialogo con le istituzioni, presso la sede della Regione Campania – Centro Direzionale Isola A6 – dalla Fand, la federazione delle sette associazioni nazionali di maggioranza dei disabili (ANMIC, ANMIL, ENS, UIC, UNMS, ANGLAT – ARPA), che ho avuto il privilegio e il piacere di moderare alla presenza e gli interventi dell’Assessore Regionale alle Pari Opportunità, Chiara Marciani ed i presidenti regionali delle associazioni aderenti Camillo Galluccio (FAND), Giuseppe Mastrogiovanni (ANMIC), Patrizia Sannino ( ANMIL), Gioacchino Lepore (ENS) e Generoso Fiore (UNMS) e, fra gli altri, dei dirigenti medici e funzionari dell’Assessorato Regionale ala Sanità Bruno Gentile (ASL Napoli 1) e Vincenzo Russo (ASL Napoli 3 sud). Nel corso della Conferenza sul tema: “la FAND per una Campania forte”, la relazione del Presidente regionale Fand Camillo Galluccio ha consentito di conoscere ed approfondire, insieme agli interventi dei presenti, le condizioni in cui versano migliaia di disabili in Campania è come è possibile contribuire al superamento del loro disagio con chiare proposte per la definizione di nuovi strumenti normativi e di pianificazione sociale attualmente in itinere in sede Regionale. “L’obiettivo è individuare una sinergia con le istituzioni per risolvere le annose problematiche che subiscono i disabili della Campania – ha spiegato il Cav. Camillo Galluccio.” Pronta la risposta dell’Assessore Marciani che, nel quadro di sentito impegno per un auspicato e condiviso più forte dialogo e collaborazione tra Regione e Associazioni, anche attraverso un innovativo approccio alla formazione professionale pure per i disabili, ha fatto proprie le istanze annunciando gia’ i primi tangibili effetti in tale senso con il prossimo avvio dei progetti di alternanza Universita’ lavoro con l’ingresso dei disabili nei tirocini universitari.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.