AL VIA LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO POLICLINICO DI PADOVA

Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha presentato la sottoscrizione, avvenuta oggi a palazzo Balbi, sede della Giunta regionale a Venezia, dell’Accordo per la realizzazione del nuovo Polo della Salute Ospedale Policlinico di Padova.

“Con questa firma  – ha detto il Governatore – mettiamo la parola fine a un cammino durato 22 anni. Da oggi non si torna indietro, è come se si fosse trascritto un preliminare dal notaio. Parliamo di una struttura sanitaria di livello nazionale e internazionale, che può ridisegnare la logistica sanitaria di tutto il Veneto. E’ un documento storico”.

In calce allo storico documento, che pone le basi per passare alla fase progettuale, e quindi realizzativa del “Nuovo Ospedale di Padova, le firme dello stesso Zaia, del Sindaco di Padova Sergio Giordani, del Presidente della Provincia Enoch Soranzo, del Rettore dell’Università Rosario Rizzuto e del DG dell’Azienda Ospedaliera di Padova Luciano Flor, che sarà la stazione appaltante dell’opera.

All’atto della firma erano presenti numerosi amministratori regionali e comunali, tra i quali l’Assessore alla Sanità Luca Coletto con i colleghi Roberto Marcato, Giuseppe Pan, Elisa De Berti, il Presidente della Quinta Commissione Sanità del Consiglio regionale Fabrizio Boron e il vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni.

L’Accordo viene a pochi giorni dalla delibera del Comune di Padova che trasferisce alla Regione le aree (513.768 metri quadrati) dove verrà costruito l’Ospedale, nell’area di Padova Est. Il relativo atto notarile, è scritto nell’Accordo, sarà stipulato entro e non oltre il 30 novembre prossimo.

“Per quanto riguarda i finanziamenti – ha aggiunto Zaia – ci affideremo a un advisor per un’analisi economica e finanziaria sulle migliori modalità da seguire, ma i fondi non mancheranno, non sono un problema. Penso, tanto per fare un solo esempio, alla Banca Europea per gli Investimenti, alla Cassa Depositi e Prestiti, all’ex articolo 20 nazionale per il finanziamento dell’edilizia ospedaliera. E c’è la Regione, che ha fatto e farà la sua parte”.

L’Accordo firmato oggi indica con precisione le attività da porre in essere da parte dei vari sottoscrittori e prevede il metodo della concertazione su vari aspetti significativi, come l’organizzazione sanitaria dell’Ospedale Giustinianeo già definita nell’accordo Zaia-Giordani del dicembre scorso; e della programmazione, nell’ambito della quale sarà approvato un Accordo di Programma di interesse strategico regionale, ai sensi dell’articolo 32 della Legge Regionale 35/2001, di cui la Regione sarà il promotore e l’Azienda Ospedaliera il proponente.

Toccherà inoltre all’Università di Padova elaborare il Documento di Visione del Nuovo Polo della Salute, che ne definirà i contenuti scientifici, didattici e assistenziali e ne proporrà il disegno funzionale integrato agli altri Enti sottoscrittori.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.