Al Sancarluccio Gigliola de Feo è SIMONE (CHE CREDEVA NELLE DONNE)

Al quinto appuntamento con la rassegna dedicato alle donne, Simone de Beauvoir rivive in scena grazie a Gigliola De Feo, autrice ed interprete di un intenso spettacolo dedicato alla grande scrittrice francese, per la regia di Andrea Fiorillo.

Al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli, il  19 e 20 marzo, LA FALEGNAMERIA DELL’ATTORE con MIRAMAREFILM portano in scena Gigliola de Feo in  SIMONE (CHE CREDEVA NELLE DONNE) da un’idea di Gigliola de Feo liberamente ispirato alle opere di S. de Beauvoir, con particolare riferimento alla raccolta “Quando tutte le donne del mondo…” – ed. Einaudi, regia Andrea Fiorillo.

Attraverso le parole dei suoi scritti più celebri, attraverso la storia del grande amore che la legò a Jean Paul Sartre, attraverso il racconto delle grandi battaglie femministe di cui fu impregnata tutta la sua vita, Simone de Beauvoir va in scena con se stessa. E con totale sincerità e leggerezza, senza sottrarsi ai dubbi di sè e alle incertezze, si svela al pubblico in modo assoluto. Come in un dialogo con un’amica lontana, che finalmente si lascia conoscere pienamente, gli spettatori ascoltano la storia potente di una personalità forte e intensa che con le sue opere ha segnato la storia delle donne. Simone costringe i suoi spettatori a ripensare al tempo presente con occhio critico e disincantato. Ma forse, alla fine, indica una via per continuare, nonostante tutto, ad avere speranza.

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.