Al Premio Charlot arriva Giovanni Esposito

La XXVIII edizione del Premio Charlot, ha i colori di Salerno…

“E’ vero, quest’anno la giuria ha deciso di assegnare le nostre statuette a diversi artisti salernitani e questo non può che riempirmi di orgoglio. – ha detto il patron Claudio Tortora – Una città come Salerno, in continuo cambiamento e in continua crescita, deve anche saper seguire, coccolare e valorizzare i suoi figli che in diversi campi, dal cinema al giornalismo, alla scrittura, tengono alto il nome della nostra terra. Come nel caso del attore napoletano di nascita ma salernitano d’adozione Giovanni Esposito, molto amato e apprezzato, che ha interpretato in maniera perfetta, brillante, fresca gli spot pubblicitari della Wind, al fianco di un incredibile Giorgio Panariello. E cosa dire poi di Riccardo Cassini, “l’autore bravo” come lui stesso ironicamente ama definirsi sul suo profilo Facebook. A Riccardo, mi lega il ricordo di quando, giovanissimo, partecipò alla gara dello Charlot Giovani vincendo a furor di popolo. Oggi Riccardo è un autore televisivo, teatrale, cinematografico, radiofonico, tra i più apprezzati. E appena ha un po’ di tempo libero torna nella sua Amalfi, città nella quale vive da anni, dove ama realizzare le sue marmellate, che sono diventate un prodotto di eccellenza della nostra terra. La loro presenza alla XXVIII edizione del Premio Charlot, insieme con la partecipazione del giornalista dell’Ansa di Milano Roberto Ritondale, paganese di origine e del giornalista del Sole 24 Ore Andrea Biondi, salernitano di adozione (ha iniziato la sua carriera proprio a Salerno e ha sposato una ragazza di Eboli), sono per noi motivo di vanto e di grande soddisfazione”.
Dunque altre due statuette, raffiguranti Charlie Chaplin, saranno assegnate nel corso della serata di gala del 29 luglio all’Arena del Mare di Salerno a due artisti salernitani d’adozione: l’attore Giovanni Esposito e l’autore Riccardo Cassini.
Giovanni Esposito, come detto, è nato a Napoli nel 1970 ma da anni risiede a Ravello. E’ un attore, comico e cabarettista. Dopo aver frequentato l’accademia di arte drammatica del Teatro Bellini di Napoli, inizia a lavorare in televisione, costruendosi il personaggio di Giovanni Cazzaniga, prima al Pippo Channedy Show e poi a Mai dire… assieme alla Giallappa’s Band. Per anni ha lavorato al fianco del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo. Ha partecipato a fiction come “La piovra 8”, “Anni 50”, “Grandi Domani”, ed ancora alla mini serie “Salvo D’Acquisto” con Beppe Fiorello, al cinema lo abbiamo visto in “Tiramisù” con Fabio De Luigi. E’ stato uno degli ultimi attori a lavorare al fianco di Bud Spencer nella serie tv “I delitti del cuoco”
Riccardo Cassini, invece è autore televisivo, napoletano di origini, dopo aver venduto per anni macchine tra Napoli e Roma, decide improvvisamente di aprire nella città capitolina un pub, qui una sera declama per pochi intimi convenuti una lettura a tema sulla cioccolata il suo trattato in latino “Nutella Nutellae” composto cinque minuti prima (con l’incipit ormai classico «Nutella omnia divisa est in partes tres…») viene scoperto dal direttore di Riso in Italy, un festival per nuovi autori comici. Dopo due giorni è su quel palco a recitare quei versi e vince la rassegna. Inizia così per Riccardo un periodo nel mondo del cabaret. Periodo che lo porterà a partecipare anche al Premio Charlot, dove ovviamente vince. Negli anni Riccardo inizia a pubblicare una serie di piccoli volumetti comici per la Comix. Il primo “Nutella Nutellae” vende un milione di copie. Nel frattempo inizia a collaborare con diverse trasmissioni televisive come autore. E alla fine abbandona il palcoscenico per dedicarsi proprio alla composizione dei testi di programmi televisivi, film, programmi radiofonici, spot pubblicitari e quant’altro. Nel suo lungo viaggiare Riccardo, scopre anche un’altra passione, quella per Amalfi e la sua infinita bellezza. Compra casa nella cittadina costiera e qui trascorre quasi tutto il tempo libero. E’ ad Amalfi che decide di aprire un piccolo laboratorio di produzione di marmellate “Jam”, realizzate tutte con prodotti tipici campani. Tra i programmi di cui Riccardo Cassini è stato autore ricordiamo “Made in Sud”, “Panariello Sotto l’Albero”, gli spot pubblicitari della Wind, il festival di Sanremo del 2016 e tantissimi altri ancora. Attualmente sta lavorando alla realizzazione dello spettacolo teatrale del trio Panariello-Pieraccioni-Conti e al nuovo film di Gerry Calà. Al Premio Charlot di quest’anno Riccardo torna nella duplice veste di autore degli spot della Wind e di premiato speciale per la sua straordinaria carriera.
Nella serata di gala del Premio Charlot che, lo ricordiamo si terrà il prossimo 29 luglio all’Arena del Mare di Salerno, oltre a Esposito e Cassini, saranno premiati anche Giancarlo Giannini (Premio Charlot Grandi Protagonisti dello Spettacolo), Duccio Forzano (Premio Charlot Regia Televisiva), Marino Bartoletti (Premio Charlot alla carriera giornalistica), la Wind (Premio Charlot miglior spot pubblicitario), Andrea Biondi (Premio Charlot miglior Giornalista), Roberto Ritondale (Premio Charlot miglior Libro) Nella seconda parte della serata, si terrà il concerto di Stefano Bollani.