Acerra presenta il progetto la Terra dei sorrisi

Mercoledì 11 febbraio 2014, ore 17,30 presso la Sala dei Conti del Castello Baronale di Acerra, l’Associazione Willclown Napoli, in collaborazione con il Centro di Servizio di volontariato, a valere sul Bando 2013 Csv, con il patrocinio del Comune di Acerra, presenterà il progetto di clownterapia e sostegno psicologico ai malati oncologici e ai loro familiari, denominato “La terra dei sorrisi”, che nasce come una delle possibili risposte alle problematiche che affliggono il nostro territorio, oramai conosciuto come “terra dei fuochi”. L’obiettivo che vuole perseguire il progetto dell’Associazione Willclown Napoli, in collaborazione con il Centro di Servizio di volontariato, è duplice: da un lato c’è la volontà di combattere le tossine e l’omertà con il sorriso, che è perennemente stampato sulla bocca di chi ha la consapevolezza della preziosità del proprio essere e della propria terra e dall’altro il desiderio, nonché dovere civile, di sostenere quanti, a causa delle tossine e dell’omertà stanno perdendo la vita o hanno visto perdere la vita alle persone care.

L’obiettivo verrà perseguito attraverso tre azioni principali:

  • assistenza domiciliare per i pazienti oncologici con volontari clown che, attraverso il lavoro di clown terapia, rendano meno duro e più umana la degenza forzata a causa delle chemio;
  • gruppo di sostegno psicologico sia per i malati oncologici che per i loro familiari: per far fronte al disagio psicologico che colpisce non solo il malato oncologico, ma anche i suoi familiari e in particolar modo, il caregiver;
  • campagna di sensibilizzazione nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi rispetto alla problematica “terra dei fuochi” per stimolare un pensiero critico rispetto al problema che affligge la loro terra nonché una coscienza morale che inviti a rispettarla in quanto prezioso contenitore delle proprie radici.

Tutte le azioni hanno la finalità di riportare una luce nuova sul territorio, che non è solo terra di soprusi e di violenza ma anche terra di arte e natura.

Saranno presenti all’appuntamento di mercoledì 11 febbraio, ore 18,30, il vicesindaco di Acerra, assessore alle Politiche sociali, Tito D’Errico, don Michele Grosso, incaricato diocesano per la Pastorale della salute; Antimo Silvestre, direttore sanitario Asl Napoli 2 Nord – Distretto n.46; Mario Cappella Consigliere del Centro Servizio per il Volontariato di Napoli; Anna Iossa, Dirigente scolastico scuola secondaria di Primo grado “Caporale”, Dott.ssa Maria Anna Zito, psicologa, psicoterapeuta e responsabile del progetto, Raffaele Lettieri, Sindaco di Acerra.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.