A Belluno le Nazionali Cantanti, Sindaci e Poste Italiane in campo per gli alluvionati

A sfidarsi in un triangolare che si preannuncia avvincente, sabato 18 maggio 2019, con inizio alle ore 14:45, allo Stadio Polisportivo di Belluno, saranno la Nazionale Italiana Cantanti, la Nazionale Italiana Sindaci e la Nazionale Poste Italiane.

In Campo per Ripartire”: così è stato denominato l’evento calcistico a scopo benefico, presentato oggi a Palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, a Venezia, promosso e organizzato dal Comitato “Gocce di Sole” onlus, i cui proventi andranno a favore delle popolazioni bellunesi colpite nell’ottobre e novembre scorsi dalla ‘Tempesta Vaia’.

A sfidarsi in un triangolare che si preannuncia avvincente, sabato 18 maggio 2019, con inizio alle ore 14:45, allo Stadio Polisportivo di Belluno, saranno la Nazionale Italiana Cantanti, la Nazionale Italiana Sindaci e la Nazionale Poste Italiane.

“Un evento che ci auguriamo richiami un pubblico numeroso – ha detto l’assessore regionale allo sport e alla cultura –, per vivere insieme, in tanti, una giornata di festa e di solidarietà. Il Veneto, il mondo dello sport e quello della cultura hanno dimostrato una grande sensibilità nei confronti delle popolazioni di montagna colpite da una calamità che ha lasciato, purtroppo, segni pesanti sul territorio. Ma la nostra è gente forte e volitiva, che ha già saputo reagire e che anche grazie all’aiuto derivante da iniziative come questa può guardare al futuro con rinnovata fiducia e speranza”.

Il presidente della Provincia di Belluno e il primo cittadino di Campodarsego (Pd), in rappresentanza della Nazionale Sindaci (oltre che giocatori della stessa), i cantautori Paolo Vallesi e Leandro Barsotti, per la Nazionale Cantanti, Lorenzo Testa, responsabile della comunicazione di Poste Italiane, hanno presentato le rispettive squadre ma hanno soprattutto evidenziato il valore solidaristico dell’appuntamento, sia sul piano materiale, attraverso la preziosa raccolta di fondi, sia dal punto di vista morale, per l’attività di ‘sensibilizzazione attiva’ nei confronti di persone che hanno bisogno di aiuto.

Le risorse raccolte andranno concretamente al Fondo Welfare e Identità territoriale, nato originariamente per far fronte allo spopolamento, uno dei più gravi problemi della montagna, ma che da subito si è attivato per dare aiuto e sostegno alle persone che hanno subito e stanno subendo le drammatiche conseguenze della tempesta ‘Vaia’. Come ha spiegato la presidente del Fondo, Francesca De Biasi, i contributi sono destinati a chi ha perso la casa, l’attività lavorativa, ai soggetti più deboli come gli invalidi e gli anziani.

Dal punto di vista più strettamente sportivo, è la Nazionale Poste Italiane, allenata dall’ex azzurro Angelo Di Livio, a partire con i favori del pronostico. Anche se è nata soltanto quest’anno, può pescare su un serbatoio vastissimo di dipendenti in tutta Italia, tanto da dover effettuare delle selezioni tra ben 700 candidati calciatori. Ma sia i Sindaci sia i Cantanti appaiono tutt’altro che arrendevoli: i primi hanno già dimostrato in altre occasioni la loro competitività, i secondi potranno contare sull’entusiasmo dei tanti tifosi che ormai da decenni seguono questa straordinaria esperienza di sport e umanità. Nella formazione cantanti che scenderà in campo a Belluno ci saranno sicuramente Ermal Meta, Niccolò Fabi, Enrico Ruggeri, Marco Masini, Briga, Moreno e lo stesso Paolo Vallesi.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.