48 FUTURI MANAGER ‘LAUREATI’ DALL’ACCADEMY ITS DI JESOLO-BARDOLINO

Quarantotto futuri manager del turismo sono stati ‘laureati dall’Academy ITS Turismo veneto di Jesolo-Bardolino-Asiago. Ieri, nella sala del Kursaal di Jesolo, la consegna ai corsisti 2015-2017 dei diplomi di Hospitality management e di Restaurant Business management,

da parte dell’assessore all’istruzione, formazione e lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan, del presidente dell’Its Massimiliano Schiavon, della direttrice Enrica Scopel, del presidente regionale e vicepresidente nazionale di Federalberghi Marco Michielli e del presidente della sezione turismo di Confindustria Venezia Francois Droulers.

“La scelta veneta di chiamare ‘Academy’ gli istituti di alta formazione tecnica superiore non è un vezzo linguistico, o una concessione all’inglese imperante – ha spiegato  l’assessore Donazzan, sottolineando il risultato occupazionale delle fondazioni Its in Veneto – ma risponde al preciso intento di dare dignità universitaria a percorsi formativi di alto livello, capaci di qualificare ogni anno figure così specializzate e richieste, tanto da trovare subito un posto di lavoro non appena conseguito il diploma”.

“Non è certo un caso se delle sette Academy-ITS del Veneto ben 4 risultano tra i primi dieci istituti tecnici di alta formazione nella classifica nazionale Indire del ministero per la pubblica Istruzione per performances formative e indice di occupazione. Tutti i 48 neodiplomati dell’Academy veneta per il turismo hanno già un contratto di lavoro in tasca. E, soprattutto, esprimono competenze e capacità di alto profilo in un settore, come quello turistico, dove innovazione e competitività sono le uniche garanzie per reggere la forte competizione internazionale”.

L’assessore Donazzan ha ricordato, inoltre, che il Veneto è regione ‘incubatrice’ dei percorsi di alta formazione ITS, gestiti da fondazioni presiedute da un imprenditore, dove le aziende rappresentano i partner istituzionali dei percorsi formativi e le ‘palestre’ di formazione degli allievi. “La formula vincente della scuola-azienda è nata qui – ha sottolineato Donazzan –  e consente di norma ad almeno 4 allievi su 5 delle Academy di trovare lavoro qualificato entro un anno dal conseguimento del diploma. Nel settore del turismo l’Academy di Jesolo e Bardolino, che da quest’anno ha una sede anche ad Asiago, rappresenta una assoluta eccellenza”.

‘Testimonial’ della capacità innovativa dell’Academy per il turismo è Pepper, il robot umanoide che ha debuttato al Kursaal di Jesolo, accanto ad autorità e ai neodiplomati.

Dalla prossima Pasqua accoglierà i clienti di un hotel di Peschiera. La sua realizzazione è frutto di un progetto di ricerca condotto dell’Università Ca’ Foscari Venezia, con CISET e Jampaa, supportato dalla Regione Veneto tramite i fondi FSE.

“È il primo caso in Italia, e uno dei primi casi al mondo,  in cui ci si affida a una macchina che utilizza l’intelligenza artificiale per erogare servizi nell’ambito di hotellerie e ristorazione – sottolinea l’assessore Donazzan – Affiancherà alla recepstionist gli operatori dell’accoglienza e li aiuterà nei compiti più gravosi. Non toglierà il posto di lavoro a nessuno, anzi consentirà consentire alle risorse umane di dedicarsi a compiti più complessi e a maggior valore aggiunto,  e darà volto alla capacità di innovazione che contrassegna il sistema turistico del Veneto”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.