37°GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA

Nonostante le non favorevoli condizioni meteorologiche i “fedelissimi”dell’ Associazione S.O.F.I.A. Onlus   si sono presentati numerosi il 1° Febbraio a Napoli per celebrare la Vita, intesa come dono di Dio, della quale bisogna godere attimo dopo attimo, nutrendo speranza e amore per ogni azione che viene compiuta.

L’evento, intitolato “37° Giornata Nazionale per la Vita” : ” SOLIDALI  PER  LA  VITA”, organizzato dal Cardinale Crescenzo  Sepe, è iniziato alle ore 9.00 dal Duomo di Napoli con numerose animazioni, in un pacifico e gioioso scenario avente come platea un variegato pubblico costituito da bambini, giovani e da “diversamente giovani”, da Associazioni, Movimenti e quant’altro. 

Verso le ore 10,00 ha avuto inizio la lunga “passeggiata in famiglia”.Alla testa del corteo, colmo di striscioni  e palloncini, vi era la Banda Musicale di Sant’ Antonio Abate  i quali hanno dato grande energia e vitalità alla manifestazione lungo tutto il percorso fino a Piazza del Carmine dove, ad accogliere il Cardinale Sepe , sono stati gli stand delle relative Associazioni e Movimenti vari.  

La sfilata dei membri dell’ Associazione S.O.F.I.A., anche quest’ anno, con i loro corpi freddi ma dai cuori caldissimi, roventi, desiderosi di scendere in Piazza e manifestare l’amore che si nutre per l’esistenza umana, partiva con uno striscione dal titolo “Alessandro anche se non ci sei più… Alla giornata della vita ci sei anche tu” dedicato al giovane Alessandro Raimo, poliziotto 23enne deceduto due anni fa  a causa di un incidente stradale. 

Giunti in Piazza del Carmine, mentre il Cardinale si recava in prossimità dei vari stand per i saluti, sul palco allestito per la realizzazione di numerosi canti, si esibivano alcuni artisti dell’Associazione S.O.F.I.A. Onlus, diretti dalla Maestra Emiliana Esposito,coreografa-regista – giudice sportivo nazionale per danze a squadra della “Talent Dance” Scuola di Ballo,Arte e Spettacolo la quale, in qualità di membro del Comitato Tecnico Scientifico dell’ Associazione S.O.F.I.A., ha dedicato insieme al suo staff, uno spettacolo alla Vita.     Successivamente , Piazza del Carmine colma di partecipanti , era  pronta ad ascoltare tutto ciò che veniva proferito del Cardinale e degli altri Sacerdoti, in una giornata assolutamente importante, in cui si celebra il dono della Vita, argomento spesso trascurato a causa dell’urgenza che rivestono alcune tematiche, quali “emergenza lavoro” o “tragedie”, delineando dunque uno sfondo sociale non molto sorridente in cui parole come “crisi” e “difficoltà” vengono costante mente menzionate. In particolare il Cardinale ha ribadito il concetto di essere  “SOLIDALI   PER   LA   VITA “, secondo cui i “bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli : i bambini perché porteranno avanti la storia, gli anziani perché trasmettono l’ esperienza e la saggezza della loro vita”.                                                                                                                            Queste parole ricordate da Papa Francesco sollecitano un rinnovato riconoscimento della persona umana e una cura più adeguata della vita, dal concepimento al suo naturale  termine.   E’ l’invito a farci servitori di ciò che è seminato nella debolezza dei piccoli e degli anziani, e di ogni uomo e ogni donna, per i quali va riconosciuto e tutelato il diritto primordiale alla vita.   Questo percorso mette in evidenza il nesso stretto tra educare e generare “ il bambino impara guardando ai genitori e agli adulti” . Egli si è rivolto agli adulti, intesi come guide nei confronti dei più piccoli: i meno giovani dovranno essere in grado di inculcare e trasmettere l’importanza che la vita stessa assume per un individuo, cogliendone il suo senso, la sua essenza; se c’è un’ulteriore spinta da parte degli adulti, i Bambini impareranno a crescere con gioia e amore, un amore puro, genuino, speculare a quello che Cristo infonde  nell’ uomo.   Ed è proprio questo lo scopo  dell’ Associazione S.O.F.I.A. il cui termine greco  SOFIA significa anche Sapienza; quello di aiutare le persone ad acquisire conoscenza e capacità di diventare attori di cambiamento per sé stessi e per la società.                                                  La S.O.F.I.A. Onlus desidera un mondo senza povertà materiale, intellettuale e spirituale, in cui tutte le persone abbiano uguali opportunità e che possano vivere un’ esistenza dignitosa e felice.  Questa giornata è stata assolutamente importante perché, se da un lato ha dato l’opportunità alle Associazioni di Volontariato e ai Movimenti di condividere l’importanza per l’esistenza umana, dall’altro ha offerto a tutti la possibilità di riflettere sull’importanza che per un individuo riveste l’Amore per la Vita.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.