165^ ANNIVERSARIO FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

Lunedì 10 aprile alle ore 10.00 alla presenza delle Autorità religiose, civili e militari avrà luogo la cerimonia celebrativa del 165^ anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

La stessa si svolgerà presso il IV Reparto Mobile di Napoli e sarà realizzato uno schieramento, in uniforme e in armi, rappresentativo di tutte le componenti della Polizia di Stato presenti nella Provincia.  In particolare saranno schierati sul piazzale della Caserma “Nino Bixio” tre plotoni: il primo plotone sarà composto dal personale del IV Reparto Mobile, specializzato nella tutela dell’Ordine Pubblico ; il secondo plotone dalle donne e dagli uomini della Questura impegnati nelle attività di prevenzione, giudiziaria ed amministrativa; il terzo plotone dalle Specialità della Polizia di Stato: Stradale, Ferroviaria, Frontiera, Postale, Reparto Volo, Reparto Prevenzione Crimine.

Sarà presente altresì personale del Nucleo Artificieri, del Reparto Cinofili, del Reparto a Cavallo, dell’Unità Operativa Pronto Intervento, Pattuglie dei Nibbio, Atleti del Gruppo Sportivo Fiamme Oro-Settore Nuoto di Gran Fondo, Pattuglie di Motociclisti della Stradale.

La data scelta non è casuale, ma coincide con la data di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della legge 121/1981, con la quale la Polizia di Stato viene smilitarizzata e diventa forza di polizia ad ordinamento civile.

Il tema celebrativo sarà “Esserci sempre”; parole semplici che, in realtà, portano con sé un messaggio di fondamentale valenza: l’esigenza che la Polizia sia sempre presente a difesa delle libertà civili e dei diritti democratici costituzionalmente garantiti.

Nel corso della manifestazione saranno esplicate le attività svolte dalla Polizia di Stato nel corso dell’anno e  si procederà alla premiazione dei poliziotti distintisi in operazioni di polizia.

A fare gli onori di casa sarà il Questore di Napoli, dr. Antonio De Iesu, unitamente al Direttore Centrale degli Istituti di Istruzione, Prefetto Vincenzo Roca ed al Prefetto di Napoli dr. Carmela Pagano.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.