154° ANNIVERSARIO COSTITUZIONE ESERCITO ITALIANO

Il 4 maggio 1861 a Torino, Manfredo Fanti, in qualità di Ministro della Guerra decretò la fine dell’Armata Sarda e la nascita dell’Esercito Italiano.

Sono iniziate questa mattina con la deposizione di una corona d’alloro al Sacrario dei Caduti nel cortile d’onore di Palazzo Esercito, le celebrazioni per il 154° Anniversario della Costituzione dell’Esercito Italiano. Successivamente, presso l’Ippodromo militare Gen. “Pietro Giannattasio” di Tor di Quinto, si svolta una cerimonia militare alla presenza del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico.

Sempre pronto rispetto alle esigenze del Paese” così ha voluto definire l’impegno dell’Esercito il Signor Presidente della Repubblica nel suo messaggio augurale, mentre il Generale Errico ha riportato la frase con la quale il Ministro della Difesa ha inteso racchiudere l’essenza dell’Esercito: ” Noi ci siamo sempre”

Durante il suo intervento il Generale Errico ha inoltre sottolineato “che il passato ci insegna che l’Esercito Italiano è stato prima strumento e veicolo dell’unità e, successivamente, piena espressione della collettività nazionale”. “ Oggi l’Esercito – ha aggiunto il Capo di Stato Maggiore – continua a essere un solido punto di riferimento tanto a livello internazionale, quanto per la collettività nazionale, dove si fa carico delle sempre più esigenti richieste di sicurezza interna. Un complesso di attività che ha reso l’Esercito una vera e propria risorsa per tutti gli italiani”.

Nel corso della cerimonia il Ministro della Difesa ha conferito la Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera di Guerra dell’Esercito, la Medaglia d’Oro al Valore dell’Esercito al Caporale maggiore Scelto Monica Contrafatto, la Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito al Caporale Maggiore Capo Pasquale Mele e al Caporale Maggiore Capo Gennaro D’Agostino, la Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito al Capitano Giovanni Iafolla e al Maresciallo Capo Luca Costanzo, militari feriti e  soldati che si sono distinti per particolari atti di valore in Afghanistan e sul territorio nazionale.  La cerimonia si è conclusa con il carosello di lance e con la tradizionale carica dei  “Lancieri di Montebello (8°)”.

Attualmente, sono circa 9000 i militari dell’Esercito impegnati nelle operazioni internazionali in 17 diversi paesi e sul territorio nazionale nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, 3 sono i generali dell’Esercito Italiano al Comando di importanti missioni internazionali: UNIFIL in Libano, KFOR in Kosovo e EUTM SOMALIA in Somalia.

Tra il personale a cui è stata conferita l’onorificenza tre appartengono alla Brigata Bersaglieri GARIBALDI:

  • Il Maresciallo Capo Luca Costanzo, è effettivo al 1° Reggimento Bersaglieri di Cosenza, è sposato ed ha due figli. Da Comandante di Plotone, in Afghanistan il 30 giugno 2012, nel corso di un’imboscata da parte degli insorti, riusciva a sventare la minaccia e a portare in salvo il proprio plotone. Si è arruolato nel 1994 ed ha partecipato a 11 operazioni all’estero in Iraq, Afghanistan, Kosovo Albania, Macedonia, Bosnia Erzegovina e Macedonia. MBVE
  • Il Caporal Maggiore Capo Pasquale MELE è nato a Napoli il 9 giugno 1980 ed è effettivoall’ 8° Reggimento Bersaglieri di Caserta. È coniugato e vive a Orta di Atella (CE). Il graduato è rimasto ferito durante un movimento logistico in Afghanistan il 2 agosto 2012 a causa dello scoppio di un ordigno esplosivo improvvisato. Si è arruolato nel 2001 ed ha effettuato 6 turni nell’Operazione Strade Sicure e 5 missioni all’estero in Iraq, Libano, Kosovo ed Afghanistan. MAVE
  • Il Caporal Maggiore Capo Gennaro D’AGOSTINO è nato a Napoli il 20 novembre 1980. È sposato e vive a CASAVATORE (NA). In servizio presso il 19° Reggimento Cavalleggeri Guide diSalerno. Si è distinto durante l’Operazione Strade Sicure per aver sventato un tentativo di rapina a Napoli il 17 febbraio 2014. Si è arruolato nel 2001 ed ha partecipato anche a 9 missioni all’estero in Libano, Kosovo, Iraq ed Afghanistan. MAVE

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.